Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Torturato a morte e impiccato: sulla tomba del cane Angelo sboccia un fiore. A Foggia apre la Casa per 4 zampe sfortunati


santevet

Era il 2017. In provincia di Cosenza, a Sangineto, quattro giovani torturano a morte un cagnolone bianco, randagio, e poi lo impiccano per finirlo. Filmano tutto. Postano su Facebook quel video in cui sghignazzano delle grida di dolore e paura di quel cane.

Quel cane è stato chiamato Angelo. La sua barbara uccisione un simbolo. I quattro sono finiti a processo e condannati. Oggi da tutto quello strazio nasce un fiore. Nel pieno centro di Foggia apre La casa di Angelo, un luogo d’amore destinato alla cura e al recupero di animali in difficoltà che poi possono essere adottati.

Il progetto è nato con l’autorizzazione e la collaborazione istituzionali e delle autorità sanitarie, ma a dargli gambe – pardon: zampe – sono volontari dell’associazione Guerrieri con la Coda che si occupano di salvare dalla strada cani malati, curandoli e cercando per loro una famiglia e tanto amore. Contro l’odio patito da Angelo e da troppi altri come lui, l’amore può.


Iscriviti alla Newsletter di Dog.it per restare sempre aggiornato sul mondo del cane: storie, appelli, richieste di adozione, nuovi prodotti pet e offerte riservate ai nostri lettori!

Leggi anche:

Bassotti in una gabbia nel bosco rischiano di annegare in un nubifragio

Monica Nocciolini

Cacciatore spara a un pastore tedesco: “Non ho fatto nulla di male”

dogitpanel

Il cane Papu due notti incastrato in un tubo dell’acqua

Monica Nocciolini

Malato terminale chiede alla sua infermiera di prendersi cura del suo cane

dogitpanel

Ristoratore dal cuore tenero prepara un pasto per ogni cane randagio che si presenta al locale

Monica Nocciolini

La storia di Lazzaro, il cane lanciato in una scarpata ha commosso tutti

Giuseppina Russo