Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Usano il cucciolo come preda per i cani da lotta clandestina, poi lo buttano via in discarica

Un cucciolo usato per far da preda di allenamento per i cani da lotta clandestina, poi gettato in discarica una volta allo stremo delle forze. E’ accaduto al piccolo Liam, che però ha avuto l’opportunità di potersi salvare perché tra i rifiuti lo ha trovato Melanie Pafford, operatrice della Fondazione Streetdog. Era lì con l’espressione rassegnata, neppure guardava la donna che gli si stava avvicinando dolcemente. Era come deciso a lasciarsi morire nella spazzatura, come spazzatura. Del tutto passivo.

La signora Pafford ha deciso altrimenti. Esperta com’era nel recupero e soccorso di cani in difficoltà, ha raccolto il cagnolino, per niente aggressivo malgrado tutto, e lo ha portato dal veterinario. Era ancora pieno di ferite da morso, il povero cucciolo, e per prima cosa sono state curate quelle, così che non facessero infezione. Poi è stata avviata la riabilitazione che ha accompagnato il cane verso nuovi equilibri di fiducia, salute, benessere.

Non è stato semplice, ma pian piano sulle cicatrici del corpo è ricresciuto il pelo mentre su quelle dello spirito si attaccavano i cerotti dell’affetto. Il cucciolo pian pianino ha iniziato a credere di valere qualcosa anche lui, di essere meritevole di attenzioni amorevoli. Il suo recupero è passato da un peluche arancione, un balocchino da cui non si separava mai e che ha fatto da tramite, all’inizio, per la costruzione delle prime relazioni sane della sua vita. Alla fine era pronto a una famiglia adottiva, che è arrivata. E per Liam, il cucciolo della discarica, si sono aperte le porte della serenità.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.28 / 5 (29 voti)

Leggi anche:

Il cane ingoia la mascherina anti-covid, salvo grazie all’intervento chirurgico

Monica Nocciolini

Campione del SuperBowl paga l’adozione a 100 cani di un rifugio

Monica Nocciolini

“Sono Speck, voglio tenerti la mano”: dal rifugio questo cane conquista il web (e una famiglia adottiva)

Monica Nocciolini

Cane perduto da 12 anni riesce a tornare a casa

Monica Nocciolini

Il cane si ammala, i proprietari lo abbandonano in discarica

Monica Nocciolini

Ogni vacanza, un cane adottato. A casa di Alexandrine con Minion, Joanna, Hienno e Sam

Monica Nocciolini