Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il negozio vende materassi, ma uno lo lascia fuori per far dormire i cani randagi

A vederli così, accoccolati su un morbido materasso nuovo di pacca, sembrano i testimonial di una pubblicità. E in effetti la reputazione del negozio alle loro spalle, in Turchia, è cresciuta non poco grazie a quei cani assopiti. Il titolare di quel negozio di materassi e articoli per la camera da letto, infatti, ha fatto una scelta divenuta popolare: lasciare uno dei suoi materassi fuori dal punto vendita per farci riposare, soprattutto la notte, i cani randagi. Loro ne approfittano anche di giorno, e il gesto in poco tempo ha assicurato a quel negozio la notorietà e la gratitudine di tutti gli amanti degli animali.

La scena di due cani appisolati sul materasso è stata immortalata la prima volta da un passante, a Istanbul. Protagonista del gesto altruistico è il proprietario di un’azienda che vende articoli per la casa come biancheria da letto, divani, tende e materassi. E proprio un materasso è l’articolo quotidianamente posizionato all’ingresso del negozio per far dormire al caldo e sul morbido i cani senza casa.

Il materasso è protetto dalla plastica, così eventualmente neppure si rovina. Lo scatto, postato dal dottor Cem Baykal su suo profilo Twitter, ha fatto il giro del mondo. Nella strada apprezzano: si tratta di una zona agiata in cui molte persone donano acqua e cibo ai randagi, cani e anche gatti. Nessuno però finora aveva pensato alla maxi cuccia.

Leggi anche:

Tutto il suo stipendio per aiutare il gattino appena nato che piange sotto la pioggia

Monica Nocciolini

Stufa di vederli dormire alle intemperie, Elenice costruisce una casetta ai cani randagi

Monica Nocciolini

La storia di Gunnar, passato dalla discarica ad una villa con giardino 

dogitpanel

Il cane più ricco del mondo vende casa. E’ l’erede di una contessa

Monica Nocciolini

Il cane ucciso dalla trappola dei bracconieri

Monica Nocciolini

Micina legata col nastro adesivo e gettata nella spazzatura

Monica Nocciolini