Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Due anni, impara a parlare: e per lingua madre sceglie quella del suo husky. Il video è virale


Quando Alixandria Smith è rimasta incinta, il siberian husky Boston è stato il primo ad accorgersene. Da quel momento in poi la relazione del cane col bambino è rimasta indissolubile. Il piccolo Braxton oggi ha due anni e vive praticamente a sei zampe, col paziente amico peloso ad aiutarlo e giocare insieme – delicatamente – per tutta la giornata.

Ma per Braxton adesso è ora di imparare a parlare. Solo che alle prime paroline umane abbina una seconda lingua: quella di Boston fatta di ululati e vocalizzi come solo un siberian husky sa emettere. Mamma Alixandria ha postato su Facebook un video in cui Braxton ingaggia una conversazione-duetto col suo cane. Ebbene: il filmato, esilarante, è diventato virale con milioni di visualizzazioni e ripresa da parte dei principali media americani.

Dato il talento per i linguaggi manifestato dal bambino, i suoi genitori hanno voluto fare le cose in grande. Così gli hanno insegnato anche rudimenti di spagnolo e di linguaggio dei segni. Ma la lingua madre di Boston resta la preferita di Braxton.

https://www.facebook.com/1263900102/videos/10216131340817295/

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Per Pirata la vita inizia a 11 anni. Cagnolina adottata dopo 7 anni in canile

Monica Nocciolini

“Vi prego, salvate la mia cagnolina”, le ultime parole di un clochard prima di morire

dogitpanel

Mette in vendita le sue carte da gioco dei Pokemon per curare il suo cane. La storia di Bryson 

dogitpanel

Cane sale sull’autobus ma finge di non capire quando gli chiedono il biglietto 

dogitpanel

“Aiuto, salvate i miei figli!”. Mamma orsa in panne per i suoi cuccioli che stanno annegando

dogitpanel

“Un muso spunta da un cassonetto”. L’insolita chiamata ad un’azienda di servizi ecologici che difficilmente dimenticheremo

Stefania Di Carlo