Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

Mettete un fiore nei vostri piumini: ecco la soluzione salva-oca

Mettete un fiore nei vostri piumini. Proprio così: arriva dai fiori selvatici l’alternativa salva-oca tutta green per imbottire i piumini, siano essi di abbigliamento o da letto e arredo. L’idea di rimpiazzare le piume d’oca con fiori selvatici essiccati è venuta all’americana Pangaia.

Il marchio leader nella ricerca della sostenibilità applicata alla moda ha creato FLWRDWN, il piumino senza piume e quindi senza sfruttamento di animali. Italia e Portogallo i centri di produzione del nuovo articolo del tutto cruelty-free.

La marcia in più non è solo il risparmiare alle oche indicibili sofferenze, ma anche incentivare il ripristino degli habitat attraverso i fiori selvatici, per la gioia di api e farfalle ma anche delle aree coltivate che si rigenerano attraverso la germinazione di questi fiori. In tutto ciò, l’intero processo di lavorazione esclude l’impiego della benché minima fibra sintetica o in poliestere, garantendo la totale assenza di plastiche.

Tanta roba. Ma come si fa? I fiori vengono seminati e crescono felici secondo i principi dell’agricoltura rigenerativa, che implica meno gas serra e irrigazione zero. Una volta sbocciati, i fiori si raccolgono e si lasciano essiccare. I loro petali vengono poi aggregati con aerogel e biopolimeri che ne assicurino tenuta e durata.

All’esterno, via libera ai materiali ricilati. Dentro, va da sé: tutto è biodegradabile e riciclabile. Calduccio assicurato, benessere ambientale rispettato.

Leggi anche:

Pet Therapy: i cani nei casi di bullismo

Giuseppina Russo

Abbandonare il cane: un numero di telefono come ultima chance

Giuseppina Russo

Storia di Libero e Salvo, cani vivi per miracolo. Per loro già pronti un cappio e un sacco

Monica Nocciolini

Per i cani randagi del Kosovo una mano dai militari italiani e Oipa

Monica Nocciolini

La giornata internazionale del cane

Giuseppina Russo

Lei lo lascia, lui le impicca il cane. Incastrato dalla videosorveglianza

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it