Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

Danimarca, strage di visoni negli allevamenti intensivi. E ora anche in Italia si pensa alla chiusura

Se oggi c’è il rischio che trasmettano una variante di coronavirus covid-19, è perché a loro lo ha trasmesso l’uomo. E’ accaduto negli allevamenti intensivi della Danimarca in cui sono stipati per alimentare la filiera dei pellami e divenire pelliccia. Malgrado ciò loro, 17 milioni di visoni, sono stati vittime due volte. Sì perché sono stati tirati fuori dalle loro gabbie per essere sterminati. Una strage. I loro corpicini sono stati poi gettati in fosse comuni.

E mentre il Wwf chiede di ripensare i modelli di allevamento intensivi, in Danimarca si è deciso in via precauzionale di bloccare l’attività di allevamento di visoni per tutto il 2021. L’obiettivo è scongiurare il diffondersi della variante covid-19 denominata cluster 5.

La premier danese, Mette Frederiksen, si è scusata in Parlamento e ha ammesso che non vi era una base legale per l’abbattimento di massa dei visoni. Diversi agricoltori avevano protestato contro il massacro ordinato a livello nazionale, facendo presente che non vi erano basi legali per uccidere anche i mammiferi sani. Non è servito.

La Danimarca è il piu’ grande esportatore al mondo di pellicce di visone, con una stima di 15-17 milioni di unità. In Italia, l’Emilia-Romagna ha annunciato di voler progressivamente spingere verso la chiusura degli allevamenti di visone presenti sul territorio, e Lav invita a passare dalle parole ai fatti.

Leggi anche:

Kiev: morti oltre 1000 cani in un rifugio colpito da un attacco russo

dogitpanel

Cani mummificati dall’antico Egitto

Giuseppina Russo

Un cane firmato Rambaldi mascotte azzurra agli Europei

Monica Nocciolini

A Bellizzi caccia al killer dei cani, l’avvelenatore inchiodato dalla videosorveglianza

Monica Nocciolini

Finalmente telecamere e multe contro chi non raccoglie gli escrementi dei cani

dogitpanel

Camila Cabello col suo cane Tarzan bucano il web con gli auguri di buon anno

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it