Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

Cane liberato dalla catena, il tribunale lo restituisce alla stessa famiglia. Sentenza choc in Francia

Liberato dalla catena, il cane Spike è stato restituito alla famiglia con una sentenza che ha fatto discutere l’opinione pubblica francese. La decisione di archiviare la vicenda arriva dal tribunale di Meaux, un comune dell’Ile-de-France.

Era il 28 febbraio 2020 quando l’associazione Stéphane Lamart interveniva in un terreno in vendita dove Spike era tenuto legato a una catena ai piedi di un albero, senza contatti con la sua famiglia e senza poter accedere all’ambiente domestico. Il cane finì sotto sequestro, affidato all’associazione per il tempo dell’inchiesta.

Il rapporto dei veterinari, diffuso dal portale Wamiz.fr, parlava di un cane sofferente e spaventato, sempre pronto a chinare il capo e a mettere la coda tra le zampe a ogni minimo rumore o movimento brusco intorno. I proprietari di Spike, frattanto, si sono giustificati dicendo che il cane era solito recarsi – ospite sgradito – nella proprietà dei vicini. Così avevano pensato di rimediare legandolo in quel modo.

Secondo i giudici, i maltrattamenti non risultano sufficientemente accertati. Per questo il tribunale ha deciso di archiviare il caso e restituire Spike ai proprietari. L’associazione Stéphane Lamart, però, annuncia battaglia.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3.75 / 5 (4 voti)

Leggi anche:

Allarme polpette avvelenate, fenomeno in aumento in era covid

Monica Nocciolini

Avvelenati e impiccati, è caccia al serial killer dei cani

Monica Nocciolini

Frozen soccorritrice a quattro zampe sull’Etna incandescente

Monica Nocciolini

Benedetta Rossi: “Vi spiego perché Nuvola cammina male”

Monica Nocciolini

Pericolo? Il cane tende sempre una zampa. Ora lo dice anche la scienza

Monica Nocciolini

Esche killer, è allarme in tutto lo Stivale

Monica Nocciolini