Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità Notizie Storie

Cani eroi: le cronache sono piene di storie vere e commoventi…

Spesso e volentieri la cronaca riporta casi di aggressioni che i cani perpetrano a danno delle persone (dei bambini in particolare).

E talvolta si tratta di vicende con un finale nefasto.

Non altrettanto spesso sono invece riportate storie di cani eroi.

Animali che hanno protetto, talora a costo della vita, proprio quegli umani che, non di rado, li maltrattano.

Eppure, di cani eroici è piena la storia. Da sempre.

Basti pensare a Balto, giusto per fare un nome.

E allora facciamo un po’ di giustizia a questi coraggiosi animali, raccontando alcune delle storie più “forti” degli ultimi anni che li vedono come protagonisti positivi.

Storie di cani eroici

Di storie di cani che hanno compiuto gesta memorabili, come si diceva, è piena la storia.

Senza andare troppo in là negli anni, eccone alcune.

Il cane guida Simon:

nel settembre del 2013 un uomo ipovedente di Atlanta stava portando il figlioletto a scuola in compagnia del suo cane guida Simon, un boxer fulvo. Ad un incrocio una macchina non rispettò lo stop, travolgendo in pieno il piccolo e il cane che, nonostante ferite e fratture portò il piccolo in salvo sul marciapiede, a costo però della sua vita.

George:

nel 2007 a Wellington in Nuova Zelanda un piccolo jack russel salvò ben 5 bambini. Quando due pitbull, apparsi improvvisamente, tentarono di aggredire i bimbi George iniziò ad attaccarli. Pur ridotto in fin di vita il cagnolino mise in fuga i due cani e i bambini rimasero illesi.

Nero:

24 novembre 2013, New York. Il terranova salva la vita dei suoi cari dalle fiamme che di notte avvolgono la loro casa. Inizialmente si ipotizzò che l’animale fosse fuggito, poi durante le opere di ricostruzione della casa fu ritrovato il suo corpo carbonizzato tra le macerie.

Troy:

Irlanda del Nord, novembre 2005. Una famiglia viene attaccata da un pitbull. Il loro labrador di quattro anni interviene per salvarli, lottando furiosamente contro la minaccia fino all’arrivo della polizia. Muore poco dopo per le ferite riportate.

Ape:

New York, 13 marzo 2013. Un uomo di 64 anni inizia una sparatoria uccidendo diversi agenti di polizia e rintanandosi in un bar abbandonato. Gli agenti dell’FBI inviano all’interno dell’edifico Ape, un pastore tedesco dotato di una fotocamera digitale. Il malvivente spara al cane, uccidendolo, ma grazie a lui gli agenti arrestano l’uomo.

Toby:

21 maggio 2014, nord Minnesota. Un uomo raccoglie funghi col suo cane labrador di 8 anni, quando si imbattono in una coppia di orsi neri con i cuccioli. Il cane interviene attaccando gli animali e dando così al padrone tempo e modo di fuggire e mettersi in salvo, mentre lui muore per le ferite riportate.

Chief:

Filippine, 2 febbraio 2007. Un cobra si intrufolò nell’abitazione di un’anziana donna del luogo. Il pitbull di casa iniziò a morderlo e scuoterlo violentemente, salvando la sua padrona ma morendo poco dopo a causa di un morso alla mascella.

Anche l’Italia ha i suoi cani eroi

E dopo questa passerella mondiale è giusto soffermarci anche sugli eroici pelosi di casa nostra.

Lux:

5 anni, femmina di labrador nero. Lavora nell’unità cinofila della Scuola Italiana Cani Salvataggio. Ha salvato in mare il ventiquattrenne Cristhian e la sua fidanzata Valentina, che rischiavano di annegare a Palinuro.

Malice:

pastore belga, cane da ricerca in superficie e su valanga. Ha salvato Rinaldo, uno sciatore travolto da una valanga a Prato Nevoso (Cuneo).

Pepe:

border collie di 6 anni, cane da ricerca in superficie per il Soccorso Alpino. Ha salvato il metalmeccanico settantenne in pensione Giovanni Gori, scivolato nel bosco in cui era andato per funghi e incapace di chiedere aiuto.

Red:

meticcio di 3 anni addestrato come cane d’allerta diabete. Cane eroe perché ogni giorno si assicura delle condizioni di salute di Anna, con la quale vive.

Zoe:

golden retriever di 8 anni, cane abilitato per i programmi assistiti. Con la sua presenza e collaborazione, riesce ogni giorno ad entrare in contatto emotivo con i detenuti permettendo loro di aprirsi e intraprendere un percorso di recupero, come è successo con Alessandro, arrestato per droga.

Questi citati sono nomi resi più o meno celebri da fatti “eclatanti”.

Ma non dimentichiamo che in giro per il nostro Paese e nel Mondo sono migliaia i quattro zampe addestrati a salvare la vita agli esseri umani.

Che si tratti di scavare sotto le macerie, di recupera in mare, di ritrovare sotto la neve, di accompagnare i non vedenti o di avvisare la famiglia dell’arrivo di una crisi epilettica o di un calo glicemico, si tratta sempre e comunque di straordinari cani eroi!

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)
error: © copyright dog.it