Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Franca Valeri e il suo amore per i cani, la figlia: “Non fiori ma donazioni al suo rifugio”

Non fiori, ma una donazione per i cani ospiti del rifugio di Trevignano da lei stessa voluto e sostenuto: questo l’appello lanciato dalla figlia di Franca Valeri nel giorno in cui si apre la sua camera ardente. L’attrice, scomparsa ieri a pochi giorni dal suo centesimo compleanno celebrato il 21 luglio 2020, non ha mai fatto mistero del suo amore per gli animali, cani in particolare.

Con i cani mi sento tranquilla e felice . Con le persone… ci dovrei pensare”, dichiara lei stessa dal profilo Facebook della sua onlus, l’Associazione animalista Franca Valeri. La passione assoluta per i cani arriva fin da piccolissima: “Avevo appena tre anni e già ero innamorata persa dei cani“, racconta ancora l’ex signorina snob della tv che presto sviluppa un senso speciale per i trovatelli.

Così, nel 2004, la decisione: fondare una onlus per aiutare i cani senza famiglia e il rifugio a Trevignano, alle porte di Roma sulle rive del lago di Bracciano. Il rifugio accoglie cani sottratti a maltrattamenti o a situazioni difficili, li soccorre dopo l’abbandono e li accompagna verso una nuova vita. Continuerà a farlo: l’amore non si cancella.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3.67 / 5 (6 voti)

Leggi anche:

Ragazza aiuta un cane nel canile, i genitori a sorpresa glielo adottano

Monica Nocciolini

Giallo nell’Avellinese, il cane Ciccio trovato seviziato e ucciso

Monica Nocciolini

Cane coraggio si scaglia contro il serpente e salva la bambina di casa

Monica Nocciolini

Il cane Biscuit avvera il sogno di un bimbo malato

Monica Nocciolini

Lallina non ce l’ha fatta, si è spento il cane abbandonato nella busta della spesa

Monica Nocciolini

Nel canale legato a un tronco, cane salvato per un soffio. E il proprietario ora rischia il processo

Monica Nocciolini