Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Trovano il cane disidratato, ciclisti lo salvano caricandoselo in bici

Disidratato, il cane randagio giaceva accasciato sul ciglio della strada argentina nella zona di Rio Negro. Ad allenarsi proprio lì, ecco tre ciclisti della Marican Team. Rodri, Alan ed Emiliano si rendono subito conto che quel cane ha bisogno di aiuto o morirà.

Così interrompono il loro training e, posate le bici, si avvicinano al cane. Gli danno da bere dalle loro borracce. Ma non basta, non si riprende. Così uno di loro decide di caricarselo sulle spalle e trasportarlo in bicicletta fino in città. Allenamento doppio, visto che i chilometri non erano pochi e il cane di taglia medio-grande.

Ma ce la fanno. Dopo il primo stupore, la bestiola sfinita si accascia abbandonandosi con fiducia sulle spalle del suo soccorritore. Lo si vede ben dal video che un altro fra i ciclisti ha girato e che poi è stato diffuso sulla pagina Facebook dell’équipe Marican Team con tanto di foto.

Una volta al centro abitato, il cane è stato consegnato alle cure degli esperti. Se sia stato adottato o si trovi in un rifugio non si sa, ma i ciclisti hanno fatto il più: gli hanno salvato la vita.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.23 / 5 (316 voti)

Leggi anche:

Due giorni ostaggio di un branco di cinghiali, cucciola salvata dai passanti volontari

Monica Nocciolini

La donna senza casa vive in un sacchetto pur di non lasciare i suoi cani

Monica Nocciolini

Romeo e Giulietta a quattro zampe, lui scappa da casa per raggiungerla

Monica Nocciolini

Il cane Rex da temuto morsicatore randagio a tenerone di una nuova casa

Monica Nocciolini

Spara al cane del senza tetto e lo fredda sul marciapiede. Agente sotto processo

Monica Nocciolini

Un pan dolce per i cani del rifugio: l’iniziativa di Natale di chef Caliri

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it