Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

“Ti sto ancora aspettando mamma. Non mi sono mosso da dove mi hai lasciato, come mi hai detto tu”. Storia di abbandono

“Sono rimasto lì dove mi hai lasciato per due giorni interi. Ho dormito sul ciglio della strada. Ero terrorizzato dal rumore delle auto, ma non mi sono mosso.”

“Poi qualcuno è arrivato per prendermi, volevano portarmi via, ma mio li ho morsi perché sai che ti sono fedele e ti aspetterò qui, qui dove mi hai detto di restare”.

Le parole di un cane abbandonato suonano più o meno così. Sono parole di chi ci crede ancora, di chi spera di rivedere nello stesso luogo in cui è stato lasciato, la sua mamma o il suo papà.

Grandi o piccoli, di razza o meticci: non ci sono fattori discriminanti che fanno la differenza tra un potenziale abbandono o una vita piena. I cani vengono abbandonati ad ogni età in ogni luogo del mondo, con maggiori probabilità in luoghi dove vi è molta ignoranza e povertà.

Purtroppo ad oggi, nonostante le numerose campagne di sensibilizzazione, i cani e gli animali domestici continuano a venir abbandonati sulle strade, soprattutto durante l’esodo estivo. Più facile lasciarli lì, sotto il sole, terrorizzati dai rumori e dall’ambiente sconosciuto che non trovargli una sistemazione, anche temporanea e magari a pagamento, nel caso in cui non si possa portarli con noi.

Le storie di abbandono sono tante e tutte più o meno simili: i cani vengono legati al ciglio della strada oppure si cerca di sbarazzarsene in modi ancora più crudeli. Quanto sopravvivono, rimangono impietriti nello stesso punto in cui il loro umano li ha lasciati, speranzosi di poterlo rivedere, perché non capiscono, non capiscono e non sanno che i loro umani sono capaci di gesti simili.

Quando vengono adottati di nuovo, non dimenticano il loro primo umano: l’odore, il volto, il suono della voce… non li dimenticheranno mai. Ma poi si lasciano andare perché sono stremati e sperano in una vita nuova. No, non li meritiamo.

Oggi ho mangiato perché avevo mal di pancia. Ho anche dormito in un letto molto morbido. E per sbaglio ho anche scodinzolato un po’. Mi dispiace tanto, ti prego di perdonarmi. È solo molto gentile con me.

 

 

 

 


Iscriviti alla Newsletter di Dog.it per restare sempre aggiornato sul mondo del cane: storie, appelli, richieste di adozione, nuovi prodotti pet e offerte riservate ai nostri lettori!

Leggi anche:

Cagnolone si imbuca ad una festa in piscina organizzata dai suoi vicini 

dogitpanel

Io e Daisy, diario di una vita insieme. Osservazioni e Riflessioni (capitolo 16)

dogitpanel

Ragazzino lascia il suo cane al rifugio perché picchiato dal padre che non lo voleva: la storia che ha commosso il Web

aggiornamenti

Bentornata principessa e benvenuto al cane Khan

Monica Nocciolini

Questo cagnone adorabile mette la testa fuori dalle sbarre della sua gabbia per farsi adottare

aggiornamenti

Un’altra triste storia di abbandono: lasciato a morire con una zampa rotta e tutti i suoi giocattoli a bordo strada

aggiornamenti