Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Tanto magro da non parere vivo, una fettina di gioia anche per il cane Herbie

Un mix pitbull che avrebbe dovuto pesare almeno 35 chili, arrivava a stento a 13. L’agente di polizia di Lorain, in Ohio, che ha trovato quel cane accasciato tra l’erba non riusciva a credere che fosse ancora vivo. Eppure era così. E lui, Rick Broz, sapeva cosa fare visto che da oltre otto anni si occupava di salvare animali abbandonati. Preso in braccio e via dal veterinario.

L’uomo era giunto sul posto dopo una chiamata anonima giunta al suo dipartimento. Era la fine di dicembre 2012. Il cane giaceva rannicchiato a terra fuori da una casa abbandonata. Si muoveva a malapena e il suo respiro era un fil di fiato: “Ogni costola, vertebra e osso della gamba potevano essere chiaramente osservati sotto la pelle. Non ho mai visto un cane così emaciato ancora vivo, nella mia carriera”, avrebbe poi raccontato il poliziotto ai media locali che hanno raccontato da subito la storia del cane, chiamato poi Herbie.

“La parte superiore della testa – raccontò ancora Broz – era grottescamente gonfia, apparentemente per via della puntura di qualche insetto che infettandosi aveva prodotto una lesione. Il capo era grande quasi il doppio del dovuto, e il gonfiore costringeva il cane a tenere chiuse le palpebre. Dagli occhi usciva del pus“.

Condizione estrema

L’agente Broz portò il cane alla Lorain Animal Clinic, dove viste le pessime condizioni disperavano di poter salvare il cane. Invece Herbie rispondeva alle cure. Presto iniziò ad avere appetito, il che lasciava ben sperare, e a recuperare peso già nei primi dieci giorni. Nelle prime brevi passeggiate scodinzolava come un matto. Aveva un tumore, ma il suo grado di sviluppo non pareva comprometterne la vita. Insomma, per paradosso il cancro non era la cosa più grave, in quel contesto.
Durante le terapie, l’agente Broz ha sempre seguito Herbie tenendolo per la zampina. All’inizio lo portava a casa con sé nei fine settimana, poi stabilmente. All’inizio del marzo 2013 Herbie è volato via, ma grazie a Broz ha avuto la sua piccola fetta di amore e gioia. In suo nome oggi il gruppo Facebook Justice for Herbie continua ad occuparsi di aiutare altri animali sfortunati come il povero pitbull di questa storia.

Leggi anche:

Cucciolo a vita, la storia del cane nano Ranger

Monica Nocciolini

Il suo umano si getta da un ponte, il cane rimane quattro giorni ad aspettarlo

Monica Nocciolini

Mamma cane partorisce ben sette cuccioli. Papà cane li veglia mentre lei si riposa 

dogitpanel

Povero cane maltrattato e denutrito tenta di buttarsi giù da un balcone

dogitpanel

“Non la voglio più, preferisco i cani di razza”. La storia di Pannocchia, ancora una volta rifiutata 

dogitpanel

Sei cuccioli appena nati abbandonati in una scatola sotto il sole cocente

dogitpanel
error: © copyright dog.it