Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers

Storie

“Questa catena mi sta segando il collo”. La storia di Joey, abbandonato e legato sotto la pioggia

storie di cani

La storia che vi raccontiamo ha come protagonista un agente di polizia di New York, Michael Pascale. E’ una giornata molto piovosa e Michael sta guidando tra le strade di Brooklyn, quando ad un certo punto si imbatte in un esile figura tremante.

Si avvicina e scopre che si tratta di un cagnolino nero dall’aspetto piuttosto deperito. Ciò che rende drammatica la scena è che il cane non solo è rannicchiato accanto a un recinto, ma è addirittura incatenato.

Il povero cane si trova a battere i denti fradicio sotto la pioggia, al freddo e lasciato a morire.

Quando Michael si avvicina, cerca di rassicurare il cane e scioglie il laccio tentando di allentare la fredda e pesante catena di metallo che gli pesa sul collo.

Una volta in auto, il cane si sente subito al sicuro. Lo porta in una clinica veterinaria e gli permetterà così di rinascere. Più tardi chiamerà il cane Joey e i due diventeranno inseparabili.

“Incatenare gli animali e lasciarli in quel modo è un atto spregevole. Gli animali hanno bisogno e meritano compagnia”, ha affermato Michael.

Speriamo che qualcuno voglia adottarlo e regalargli così una nuova vita.

Credits: Youtube / @PETA

Leggi anche:

Morsa da una vipera per proteggere il cane, finisce in rianimazione

Monica Nocciolini

Abbandonato con un biglietto al collo, il cane Siggy soccorso tra le auto

Monica Nocciolini

Il cane salvato dai combattimenti piange di gioia quando gli danno una cuccia

Monica Nocciolini

Cane segue il suo umano in ambulanza poi lo attende tre giorni fuori dall’ospedale

Monica Nocciolini

“Non mi è mai capitato nulla di simile”. Foca si avvicina al subacqueo e chiede di farsi grattare la pancia 

dogitpanel

Fugge via terrorizzato dalla grandine e si perde nei boschi. Dopo 6 mesi il cane torna

Monica Nocciolini