Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

“Pip” chiuso in gabbia, cerca di socializzare


La storia di questo cane di nome “Pip”, racconta di umani senza un briciolo di sensibilità e di intelligenza emotiva. Un’altra delle tante storie che invadono quotidiani e social, ma con un bel lieto fine.

Pip da quando era arrivato nella sua nuova famiglia adottiva, era stato messo in una voliera, cioè in una gabbia per uccelli, come se fosse un souvenir, qualche metro di terreno per poter girare in tondo e poi Pip, secondo i suoi umani, aveva tutto: una cuccia fatiscente calda in estate e fredda in inverno e una ciotola con dell’acqua. Così, come un carcerato.

Pip mangiava poco perché era visibilmente magro. Inoltre era solo, ogni giorno della sua vita.

Un bel giorno però un volontario si accorge della sua presenza e decide di cambiare le cose: il ragazzo chiede alla famiglia di portarlo con sé e questa, in accordo lo lascia andare. Era chiaro che Pip non fosse poi così desiderato, ma stava per ricevere una nuova vita.

Il ragazzo, di nome Peta, si rende subito conto che quello che non mancava a Pip era la voglia di socializzare, di giocare e interagire. Troppo tempo aveva passato solo chiuso in gabbia, ma ora una nuova vita lo attendeva!

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Cucciolo abbandonato in autostrada, passante sfida il traffico per salvarlo

Monica Nocciolini

Lo sguardo di questo cucciolo abbandonato nella spazzatura vi spezzerà il cuore

aggiornamenti

Trova un cane abbandonato nel bosco ma da sola non riesce a aiutarlo. E scatta la staffetta solidale

Monica Nocciolini

“Aiuto, sta morendo”. Ragazzino percorre 3 km a piedi con la sua cagnolina in braccio per salvarla

Michele Urbano

Mette in vendita le sue carte da gioco dei Pokemon per curare il suo cane. La storia di Bryson 

Michele Urbano

La storia di Lessie, si è fatto 1300 km in 15 mesi per tornare dal suo amato papà umano

Michele Urbano