Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Infermiera in pensione apre ospizio per cani: “Così si sentiranno amati fino agli ultimi istanti di vita”

Casa di riposo per cani

Sono molte le famiglie che non possono permettersi di accudire i propri cani anziani e malati. In tanti decidono così di abbandonarli, condannandoli purtroppo a una fine triste della propria esistenza terrena.

Così cani che magari fino a qualche tempo prima hanno avuto una vita felice e meravigliosa si ritrovano soli e spaventati in un rifugio.

Pensa a come possano sentirsi loro. Pensa come se i tuoi figli dopo una vita in cui gli hai donato solo amore ti abbandonassero per strada condannandoti ad una fine indegna.

Nicola Coyne, infermiera in pensione, ha così deciso di fare qualcosa per tutti quei cani che si trovano a vivere questa triste vicenda. Ha così fondato “The Grey Muzzle Canine Hospice Project” dove accoglie cani morenti che sono stati abbandonati dai loro proprietari e si assicura che trascorrano il resto della vita sentendosi amati.

Nicola, di Nottingham, nel Regno Unito, va nei rifugi nella sua zona e adotta due cani anziani malati alla volta. Nella maggior parte dei casi, cerca di adottare cani che hanno almeno 6 mesi o anche meno di aspettativa di vita. Nicola cerca di regalare a questi cani un finale di vita gioioso.

Ciò significa feste per cuccioli, gite in spiaggia, deliziose cene a base di bistecca e gelati di McDonald.

Nicola spende fino a £ 500 (circa 550 euro) per ogni cane, usando i suoi soldi e le donazioni che riceve attraverso la sua organizzazione no profit. Quando i cani terminano la loro esistenza terrena, li fa cremare e seppellire in un appezzamento speciale nella sua casa di Nottingham.: “Può essere un lavoro assolutamente straziante, ma qualcuno deve farlo”, dice Nicola. “Sono un amante degli animali e non riesco proprio a sopportare l’idea che trascorrano gli ultimi giorni, settimane o mesi senza l’amore che meritano. Può essere davvero difficile, ma alla fine è così gratificante quando puoi rendere speciali quei giorni“.

Joanne Snaith, di Helping Yorkshire Poundies, afferma: “Nicola fa un lavoro straordinario, prendendo cani quando sono stati cacciati dai loro proprietari proprio alla fine della loro vita – dando loro l’amore e la cura che la maggior parte non ha mai ricevuto prima nelle loro vite. Ammiro assolutamente il lavoro di The Grey Muzzle Project.

Nicola stima di aver accolto finora circa 30 cani e li ha aiutati fino alla fine della loro vita.

Foto: Facebook / The Grey Muzzle Canine Hospice Project

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.26 / 5 (204 voti)

Leggi anche:

Il suo cane muore, clochard continua ad abbracciarlo per tre giorni: “Era tutto per me”

Monica Nocciolini

Giallo sul beagle col microchip: trovato a Genova, arriva da Trento. Ma di chi è?

Monica Nocciolini

Cane abbandonato su una panchina. Accanto a lui un biglietto: “Adottate Max”

Monica Nocciolini

Lega il cane al camion e lo trascina per le zampe. Per lui 10 anni di galera

Monica Nocciolini

Nel nome di Hachiko: in Giappone l’8 marzo si celebra la fedeltà del cane

Monica Nocciolini

Test, esperimenti, e poi… il cane Nate fuori dall’incubo laboratorio

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it