Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il cane a catena chiuso da solo nella casa abbandonata

Un cane pitbull di un anno appena rinchiuso in una casa disabitata e tenuto a catena corta: così lo hanno trovato gli operatori Oipa di Ragusa, che sono arrivati a lui grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini. L’operazione si è svolta in coordinamento con la polizia municipale e l’ufficio ambiente del Comune di Comiso. Il cane, di circa un anno, viveva tra i suoi escrementi abbandonato da giorni nell’immobile intestato a una persona deceduta.

I vicini avevano richiesto l’intervento poiché da giorni sentivano dei lamenti provenienti dalla casa in cui era segregato. Una volta liberato, il cane è stato messo al sicuro nel canile sanitario. Non appena sarà sterilizzato e microchippato, potrà essere adottato. “Il sospetto – spiega una nota Oipa – è che si tenesse il giovane pitbull in quelle condizioni allo scopo di incattivirlo e farne un cane da combattimento“.

Riccardo Zingaro, delegato e guardia zoofila dell’Oipa di Ragusa, ringrazia il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari e gli assessori competenti, così come gli operatori che sono intervenuti durante il salvataggio. L’invito è quello di segnalare sempre casi di maltrattamento o di abbandono. “Mai girarsi dall’altra parte, solo così possiamo difendere la vita degli animali più sfortunati“, è il motto Oipa.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
2.86 / 5 (7 voti)

Leggi anche:

Coperto da zecche e pulci, ecco la trasformazione del cane Rib

Monica Nocciolini

Il dramma di Simon, cane intrappolato nel suo stesso pelo

Monica Nocciolini

Il cane randagio è infreddolito e un ragazzino gli regala la sua camicia

Monica Nocciolini

Un musino spunta dal suolo, due ragazze in soccorso del cane sotto terra

Monica Nocciolini

Taglia le orecchie al cane, il giudice lo condanna a 4 mesi di reclusione

Monica Nocciolini

“Mai più come Lea”, la Giornata contro la malsanità veterinaria

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it