Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Dovevano sopprimerlo a causa dei suoi gravissimi problemi di salute. “Oggi Nubby è ancora tra noi”

storie di cani

Questa è la storia di Nubby, un dolcissimo cagnolino nato da sole quattro ore, ma con condizioni di salute già troppo precarie.

Il veterinario aveva infatti consigliato alla famiglia di ricorrere all’eutanasia per non procurargli gravi sofferenze.

Il cucciolo era paralizzato agli arti anteriori, e non riusciva neppure ad alimentarsi correttamente, tanto che i suoi fratellini che avevano capito che era il più debole, tendevano a spingerlo via.

La sua umana, Lou Robinson, che gestisce da anni un’associazione per animali in difficoltà, non avrebbe mai permesso che Nubby morisse così, senza avere alcuna possibilità.

“Fino al terzo giorno sembrava spacciato, sono passati sette, dieci…sedici giorni…alla fine Nubby è iniziato a sbocciare” ha raccontato Lou a The Dodo.

“I suoi occhi si sono aperti, le sue orecchie si sono sviluppate, ha iniziato a reagire ai suoi suoni, alle voci e agli odori.”

A circa un mese di vita, però, le condizioni di salute di Nubby hanno cominciato nuovamente a peggiorare. Non riusciva ad evacuare, soffrendo di una grave anomalia esofagea, percui i medici hanno dovuto somministrargli degli antibiotici pesanti.

Ad oggi Lou continua a prendersi cura di lui, non si sa per quanto tempo ancora. Il cagnolino purtroppo non riesce a camminare e a giocare come tutti gli altri cani, ma la speranza è l’ultima a morire.

 

Leggi anche:

Il cane si incastra nel cunicolo, corsa contro il tempo per estrarlo

Monica Nocciolini

Il bassotto e la fochina migliori amici, l’affetto oltre la specie

Monica Nocciolini

Cucciola ritrovata su strada, vegliava la mamma investita da un’auto. Ora cerca casa!

dogitpanel

Un’auto insegue la bambina e il cane la salva mettendo in fuga il malintenzionato

Monica Nocciolini

La storia del cane randagio che diventa il primo alunno della classe!

dogitpanel

Vende locale e auto per aiutare i randagi, così Takis è l’angelo custode di cani di Creta

Monica Nocciolini