Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Cura Curiosità Notizie

Cosa fare quando muore un cane?

Nessuno di noi vorrebbe pensare mai ad un momento tanto triste.

Eppure chiunque abbia il privilegio di condividere la propria vita con un amico a quattro-zampe deve fare i conti con la sua dipartita.

Non fosse altro che perché i cani, purtroppo, hanno una vita assai più breve di quella degli umani.

Vediamo allora cosa fare quando muore un cane da un punto di vista di adempimenti burocratici.

Cosa fare quando muore un cane con microchip

Non sia mai ci si faccia sfiorare dalla triste e sgradevolissima idea di gettare la carcassa nella spazzatura, perché non solo si mostrerebbe zero sensibilità nei confronti del nostro peloso, ma anche perché si rischierebbe una sanzione di 28mila euro.

Piuttosto ci sono alcune incombenze che bisogna assolvere per essere in regola con la legge:

  • recarsi dal veterinario per fare attestare il decesso
  • presentare il certificato di decesso compilato dal veterinario (dove verrà indicato che il cane non abbia morso nessuno negli ultimi 15 giorni di vita) all’ASL di pertinenza entro qualche giorno (i tempi variano molto da regione a regione).

Per quel che riguarda la sepoltura bisogna fare una distinzione:

  • se il cane è morto per cause naturali o traumatiche è possibile seppellirlo in un terreno di proprietà o in alternativa farlo cremare da ditte specializzate e conservare le ceneri
  • se il cane è morto per una malattia infettiva è vietato seppellirlo “in casa” (per il rischio di contaminazione delle falde acquifere), per cui è necessario ricorrere alla cremazione o alla sepoltura in un cimitero per animali (ancora pochissimi in Italia).

È chiaro che tutto quanto abbiamo detto riguarda gli animali dotati di microchip.

Per quelli sprovvisti (ahinoi ancora moltissimi nel nostro paese) è inutile anche solo pensare che ci si possa interessare dell’iter dopo la morte…

Eppure è bene ricordare che entrambe le procedure, il microchippaggio e la denuncia del decesso, sono OBBLIGATORI!

Tant’è che la sanzione di omessa denuncia di morte (scomparsa o trasferimento di proprietà) va da 78 a 233 euro.

Duole ancora una volta constatare che, a fronte di un costo medio di circa 100-130€ per un certificato di decesso, molti preferiscono “rischiare” di incorrere in una sanzione che può arrivare anche a 233€ piuttosto che denunciare…

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (2 voti)
error: © copyright dog.it