Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Cura Salute

Tumore alle gengive nel cane, ecco cosa sapere

Il tumore alla bocca (gengive) è solo una delle varie neoplasie che possono colpire Fido (il 6% del totale).

È il 4° tumore più frequente, dopo quelli mammario, cutaneo e del sistema ematopoietico-sangue.

Tra questi l’epulide nel cane, forma benigna.

Non estendendosi anche ad altri organi non è di per sé mortale.

Tuttavia, potendo crescere ed aumentare notevolmente di dimensioni, può determinare notevoli disagi.

Come riconoscere il tumore alle gengive nel cane e come curarlo

L’epulide nel cane si presenta come un’escrescenza sulle gengive, normalmente di forma rotonda, di superficie liscia e di grandezza differente, a seconda dello stadio della malattia.

Maggiori sono le dimensioni, più avanzato è lo stato della malattia, e più il invalidante essa diviene, potendo provocare difficoltà nell’alimentazione, causando nel tempo anche una perdita di peso.

Altri sintomi correlati possono essere la perdita di sangue dalla bocca, una salivazione eccessiva, e l’alitosi.

In presenza di questi sintomi è necessario portare tempestivamente l’animale dal veterinario di fiducia.

Questi, verificata visivamente la presenza dell’epulide, procederà alla biopsia del relativo tessuto per confermare definitivamente la presenza della patologia.

A questo punto è necessaria la rimozione chirurgica.

In alcuni casi potrebbero doversi rimuovere anche i denti eventualmente danneggiati dall’escrescenza gengivale.

Occorrerà qualche settimana per la ripresa totale dall’intervento.

E comunque sarà opportuno effettuare dei controlli periodici, potendo la patologia ripresentarsi nel corso del tempo.

Gli altri tumori della bocca del cane

Come detto, l’epulide è solo uno dei tumori che interessano il cavo orale di Fido.

Tra gli altri, a danno dei tessuti molli:

  • melanoma maligno(MM)
  • carcinoma squamoso(CS)
  • fibrosarcoma(FSA)
  • papillomatosi orale.

I tumori derivanti dai tessuti duri possono invece essere suddivisi in tumori derivanti dall’osso:

  • osteosarcoma e, più raramente, altri sarcomi

e tumori derivanti dai tessuti dentali, tumori così detti odontogenici:

  • ameloblastoma(benigno)
  • fibro-odontoma ameloblastico
  • odontoma
  • fibroameloblastoma
  • cisti dentigene.

Non esiste forma di prevenzione specifica per il tumore alle gengive nel cane, se non un controllo costante dello stato di salute generale  dell’animale, e chiaramente del cavo orale.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4 / 5 (1 voti)