Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità

Vestiti natalizi per cani: è bene agghindare anche Fido per le festività?

vestiti natalizi pr cani

Alcuni umani ne vanno letteralmente pazzi: è la moda di vestire i propri quattro zampe, in particolare se di piccola taglia; alcuni lo fanno praticamente tutto l’anno, mentre altri si limitano ad alcune feste, come natale, carnevale, halloween, etc. Ma i vestiti natalizi fanno davvero il bene e la felicità di Fido?

Vestiti natalizi e altri abiti

Nonostante l’81% dei proprietari di cani tendano ad usare maglioncini, gilet e altri vestiti, per i veterinari l’uso di questo vestiario contribuisce ad aumentare lo sviluppo di malattie della pelle.

I cani, infatti, non necessitano di alcuna protezione dal momento che il loro pelo svolge egregiamente questa funzione, salvaguardandoli dalla pioggia e dal freddo.

Inoltre, lo sfregamento contro tessuti pesanti può causare infiammazioni, dermatite atopica, allergie, otiti; patologie che una volta sviluppate vanno combattute con creme steroidee, steroidi e antibiotici.

Il West Highland White Terrier viene considerato, dal 70% degli esperti, la razza più esposta a contrarre questi problemi.

Ma quali sono le motivazioni che spingono i proprietari?

Nel 71% dei casi si tratta di preoccupazione per la salute dell’animale, che però come visto è infondata dato che gli indumenti in questione non salvaguardano Fido, e anzi contribuiscono a creare problemi.

A meno che non si tratti di situazioni particolari, che dipendono dal cane, dalla situazione, dalla temperatura: si pensi ad esempio ad un cane anziano o dalla salute già precaria che viene portato per la prima volta in una zona di montagna. O anche a dei cuccioli.

E in effetti ci sono cani che soffrono il freddo più degli altri: lo si nota dal fatto che l’animale cerca in continuazione posti caldi, si piazza vicino ai caloriferi, alla stufa, o al caminetto. E se in casa può consolarsi così, quando vengono portati fuori non hanno gli stessi strumenti con cui ripararsi e in tal caso può essere opportuno utilizzare un cappottino.

Si tratta generalmente di alcune razze piccole, come il Chihuahua o lo Yorkshire.

In questi casi bisogna comunque scegliere dei vestiti comodi, adatti alle forme e alle dimensioni dell’animale, non fastidiosi e realizzati possibilmente in tessuti naturali o anallergici per evitare loro pruriti. Soprattutto, non devono limitare i loro movimenti.

Quando vestire il cane è solo una moda…

Peggiore il caso di quelle persone che agiscono per moda, capriccio e puro appagamento estetico: basti notare se proprietario e cane sono coordinati!

Quando si sceglie se vestire o meno il proprio animale la cosa importante è tenere conto della sua volontà, per cui se vedete che si gratta o che è nervoso significa che non vuole essere vestito.

Quindi, i vestiti per animali non sono il male, perché in alcuni casi possono dimostrarsi utili, ma va operata una distinzione tra l’abbigliamento in sé, ovvero i cappottini, e gli accessori, quindi occhiali, gioielli, cappellini e così via e che sono totalmente inutili per l’animale.

Si rischia solo di ridicolizzare i nostri amici.

Quindi, desiderio egoistico di sfogare la creatività estetica sul nostro cane, che non tiene conto che in generale qualsiasi indumento causa stress nell’animale, per cui a natale sì a cappottini e simili per cani che necessitano, ma in tutti gli altri casi, per quanto carini possano essere, meglio evitare vestiti natalizi…

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3.50 / 5 (2 voti)