Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

La storia di Beatrix salvata dal macello in Cina, oggi è felice in Italia

Davide Acito, Festival di Yulin

Oggi vi raccontiamo una storia a lieto fine, quella di Beatrix salvata dal macello in Cina e portata in Italia dove oggi vive felice in una famiglia che l’adora.

La sua nuova casa è a Bologna, ma la povera Beatrix viene da una lunga storia di maltrattamenti subiti a Guangxi, una provincia cinese a duemila chilometri da Pechino.

Beatrix ha vissuto sulla propria pelle l’inferno del Festival di Yulin di cui tutti avrete sentito parlare (le “Iene” gli hanno dedicato un ampio servizio per sensibilizzare l’opinione pubblica).

A Yulin dal 21 al 30 giugno, si tiene ogni anno un festival che altro non è che un massacro di cani la cui carne viene poi venduta sulle bancarelle.

Una tradizione orribile che viene da molto lontano e anche molto amata da quelle parti se è vero che ogni anno vengono mangiati 10 milioni di cani.

Poveri animali che vengono chiusi insieme in strettissime gabbie, feriti, maltrattati, senza cibo nè acqua e bastonati.

Ogni anno ci sono escursioni di animalisti, che rischiando severamente di essere linciati, riescono a trarre in salvo qualche aninale.

E’ il caso dell’italiano Davide Acito che con la sua associazione Action Project Animal ogni anno salva tantissimi cani da fine orrenda.

Davide è riuscito a salvare Beatrix ed altri cani portandoli in Italia e dando loro una nuova vita.

Onore a lui e a tutti coloro che si battono per questo nobile fine!

Leggi anche:

Perché i cani vivono meno delle persone? Lo spiega un bimbo di 6 anni

redazione

Io e Daisy, diario di una vita insieme. Come cambia lo stile di vita (capitolo 9)

dogitpanel

La storia di Sophie, gravemente abusata dal suo padrone. Dalla sua casa solo guaiti di dolore 

dogitpanel

Chiuso nello sgabuzzino, solo un osso da rosicchiare, il cane era ridotto pelle e ossa

Monica Nocciolini

Trovano il cane disidratato, ciclisti lo salvano caricandoselo in bici

Monica Nocciolini

Butta il cane in mare con un masso legato al collo e se ne va. Per lui si aprono le porte del tribunale

Monica Nocciolini