Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità

Cani: fumetti e cartoni animati che li hanno per protagonisti

Non solo tanti film parlano di loro, ma ci sono anche strisce che raccontano delle loro avventure.

Vediamo allora come sono caratterizzati i cani nei fumetti che li vedono come protagonisti, e nei cartoni animati che spesso da quelle vignette traggono ispirazione…

Cani dei fumetti: i primi tre indimenticabili

Pur senza essere appassionati, alcuni di questi personaggi sono diventati vere icone negli anni.

Caratterizzate da stili e personalità differenti: antropomorfi e non, vecchi e nuovi, simpatici, intelligenti, ironici ed eroici.

Come i primi tre che vi segnaliamo.

Sono così famosi che non riusciamo a decidere a chi conferire la medaglia d’oro, a chi quella d’argento a chi quella di bronzo:

  • Pippo

La sua creazione risale agli anni trenta.

È amico del famoso Topolino, nonostante abbiano caratteri opposti.

Topolino è preciso e logico, mentre Pippo è distratto, caotico, stravagante e bizzarro. È impacciato, alto e dinoccolato, i suoi vestiti ricordano quelli di un contadino.

Il suo Alter ego è Super Pippo, che compare al solo sgranocchiare delle particolari noccioline americane.

  • Pluto

Altro peloso Disney, si tratta in questo caso del cane domestico di Topolino, che accompagna spesso nelle sue avventure.

Amabile e giocherellone, Pluto sembrerebbe, dall’aspetto, di razza Bloodhound o un Bracco, ha il corpo arancione, le orecchie nere e la coda sottile e nera.

Il suo nome è dovuto al fatto che l’anno in cui venne inserito il suo personaggio, 1930, fu scoperto il nono pianeta, Plutone (ora riclassificato come pianeta nano).

  • Snoopy

Insieme ai cani disneyiani si contende il primato di peloso dei fumetti più popolare.

Si tratta dell’amico di Charlie Brown.

Non parla, anche se tutti sono sempre al corrente di ciò che pensa.

Snoopy è un cane molto particolare, infatti, è famosa l’abitudine che ha di dormire sul tetto della cuccia. Inoltre sa pattinare, danzare e gioca anche a pallacanestro e a baseball (nella squadra di Charlie Brown).

Gli sono antipatici i gatti, adora fare agguati a Linus per rubargli la sua famosa coperta e tirare di boxe (mettendosi un guantone sul naso) con Lucy.

Ha tantissimi alter ego, uno dei più famosi è quello dello scrittore.

I cani (giapponesi) diventati cartoon

Molti sono i pelosi nipponici sbarcati pure sul piccolo schermo:

  • Panchi

Questo è il nome dato al cane nell’anime che in Italia è conosciuto come Prendi il mondo e vai.

Questo ha come protagonisti due gemelli, Tom e Kim, il cui cane, grande e simpatico giocherellone, è appunto Panchi.

  • Salomone

Gigi la trottola è l’anime tratto d un manga giapponese.

Questo ragazzino, gentile, simpatico e bravissimo in tutti gli sport, pur non arrivando a un metro d’altezza è innamorato di Anna.

Come il cane di lei, Salomone appunto.

Un cane strano, che cammina come le persone e parla, e fa tante cose per farsi notare dalla sua amata padroncina.

E che ovviamente bisticcia sempre con Gigi per conquistare l’amore di Anna.

  • Spank

Ecco un’altra star dei manga giapponesi.

Bianco, faccia quadrata e orecchie nere, è triste perché ha perso il suo padrone in mare.

Spank però sarà fortunato e all’inizio del fumetto troverà Aika che diventa la sua nuova padroncina.

  • Akamaru di Naruto

Nel recente fumetto Naruto (da cui è stato creato un anime molto seguito in TV da bambini e adulti) il cane Akamaru è il fedele compagno del ninja Kiba Inuzuka.

Anche il cane è un ninja, come il suo padrone, al quale è legato da un fortissimo sentimento: donerebbero la vita l’uno per l’altro.

Come cane ninja Akamaru ha diversi poteri: usa i chakra; il suo olfatto è parecchio fino, tanto da permettergli di seguire le tracce anche molto lontane; capisce qual è la forza di un nemico percependo il suo chakra; bevendo un tonico speciale diventa più forte, cambiando anche da bianco a rosso.

Altri cani (alcuni nostrani) nelle strisce a fumetti

  • Asso il bat-cane

Nella bat-family certo non poteva mancare un cane.

Asso viene salvato da Batman e Robin mentre rischia di annegare.

E poiché, nonostante i tentativi, il padrone non viene ritrovato, il cane resta con loro, aiutandoli a risolvere i crimini nella città di Gotham.

Ovviamente anche lui diventa un eroe mascherato!

  • Botolo di Dylan Dog

Dylan Dog è un amante degli animali, per cui un cane era immancabile tra le sue pagine!

Si tratta di un randagio, Botolo.

Questo meticcio viene salvato da Dylan quando stavano per accalappiarlo, e il peloso per tutta risposta restituisce il favore.

L’amicizia si consolida e i due si aiutano a vicenda più volte.

  • Idefix di Asterix

Idefix è invece il cane di Obelix, al quale è legato da profondo (e ricambiato) amore.

La stazza è molto piccola, soprattutto se paragonata a quella del suo padrone.

Che lui segue, assieme ovviamente ad Asterix nelle sue avventure.

·        Krypto

Si tratta del cane di Superman.

Che viene regalato a quest’ultimo dal padre sul pianeta Krypton.

L’animale venne poi usato per testare il razzo che in seguito avrebbe dovuto contenere Superman per salvarsi dalla distruzione di Krypton e arrivare sulla Terra.

Una meteorite sfortunatamente colpisce il razzo e il cane vaga per lo spazio, arrivando sulla Terra solo anni dopo. E finalmente riesce a ricongiungersi col suo padrone.

I poteri di Krypto sono gli stessi di Superman, con olfatto e udito ancora più sviluppati, trattandosi di un cane.

·        Milù

La striscia a fumetti belga Le avventure di Tintin venne ideata nel lontano 1929. Uno dei personaggi di questo fumetto è Milù, il simpatico Fox Terrier di colore bianco del protagonista Tintin.

I due sono molto legati, affrontano insieme le avventure per il mondo e si salvano a vicenda quando la situazione si mette male.

Il cagnolino Milù ha davvero dei gusti particolari, adora il whiskey scozzese (con cui a volte si ubriaca mettendosi nei casini), soffre di aracnofobia, e ha una passione irresistibile per le ossa.

·        Mosè

Il protagonista in questo caso è lupo Alberto, ma nella fattoria è presente anche un cane.

Il Bobtail Mosè, con un’alta stima di sé, dal brutto caratteraccio e tanto grosso da essere scambiato per un orso.

Fa da guardia per tutti, ma con i suoi modi autoritari fa diventare di cattivo umore tutti gli animali, soprattutto Alberto, perché il lupo cerca sempre di eludere la guardia del cane per poter andare da Marta.

  • Rantanplan

Si tratta del cane che fiancheggia Lucky Luke, cowboy solitario e paladino della giustizia, protagonista dell’omonimo fumetto, belga famoso per la velocità nello sparare.

Rantanplan è un cane poliziotto messo a guardia dei prigionieri, ma si addormenta sempre, e non brilla certo per intelligenza e spigliatezza!

  • Sansone

Striscia a fumetti statunitense creata nel 1954, racconta le avventure dell’alano Sansone e della sua famiglia (i Winslow).

  • Satan

Anche nella serie italiana a fumetti Tex questo ranger texano non poteva non avere un cane (anche se Satan in realtà compare solo nei primi numeri del fumetto e per poco tempo).

·        La Pimpa

Protagonista assoluta, questa simpatica cagnolina si caratterizza per la lingua perennemente penzolante e il manto bianco con pois rossi.

Nasce dal genio di Altan, e nel 1975 compare per la prima volta nel Corriere dei Piccoli.

La Pimpa vive con Armando.

Lui cercava fragole in un bosco e vedendo i pallini della cagnolina pensò si trattasse del frutto!

Quando scoprì che sapeva parlare, che era amorevole, simpatica e molto curiosa, la invitò ad andare a vivere a casa sua.

Così inizia la loro avventura insieme…

E così invece finisce la nostra immersione tra cani e fumetti…

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)
error: © copyright dog.it