Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Alimentazione

Come riconoscere un mangime per cani di alta qualità

mangime per cani di alta qualità

Tutti i proprietari coscienziosi si saranno chiesti almeno una volta se il cibo che somministrano ai propri cani sia di alta qualità e nutrizionalmente completo. Ecco alcuni indicatori che ci possono orientare nella scelta!

Ingredienti ben spiegati e tabelle nutrizionali

Un mangime per animali di alta qualità ha sempre due caratteristiche visibili già dalla confezione:

  • gli ingredienti sono minuziosamente segnalati e spiegati
  • sono presenti tabelle nutrizionali che identificano le quantità di proteine, grassi, fibre e carboidrati presenti nel mangime

Questi due indicatori ci segnalano che il produttore è trasparente sulla qualità dei propri mangimi.

In fatto di tabelle nutrizionali possiamo dire che:

  • un cane in salute dovrebbe assumere circa il 20% delle calorie in proteine; se stiamo parlando di un cucciolo o di una cagna in gravidanza o durante l’allattamento possono esserne necessarie anche il 25%, perché il corpo consuma molta energia per portare a termine questi processi fisiologici. Un apporto di proteine ben bilanciato protegge il cuore e tutta la muscolatura, che è danneggiata da una carenza di queste sostanze, e i reni, che al contrario sono suscettibili all’aumento delle proteine;
  • i grassi non dovrebbero costituire più del ⅚% della dieta, meglio il ⅞% per i cuccioli o le cagne in gravidanza o durante l’allattamento. Una quota di grassi ottimale fornisce tutti gli acidi grassi essenziali che prevengono le allergie, gli stati infiammatori e garantiscono un buon funzionamento di tutto l’organismo. Attenzione ovviamente agli animali sovrappeso o con problemi articolari: il peso eccessivo è pericoloso per l’animale come per l’uomo;
  • i carboidrati, come cereali, patate, pasta e pane molto cotti dovrebbero costituire circa il 30% della dieta;
  • le fibre dovrebbero costituire circa il 10% della dieta, per assicurare un bel manto e la motilità intestinale corretta.

Queste percentuali possono variare a seconda dell’età del cane e del suo stato di salute generale: un animale anziano avrà bisogno di nutrienti differenti rispetto al cucciolo, così come il cane in salute avrà un’alimentazione diversa dal cane convalescente. Per avere indicazioni più dettagliate puoi iniziare da questo articolo, ricordando sempre di confrontarti con il tuo veterinario in caso di dubbi o domande.

Il cane apprezza?

Inevitabilmente, il cane avrà i propri gusti e apprezzerà più o meno alcune crocchette o mangimi rispetto ad altri. Un indicatore di un alimento completo, bilanciato e appetibile è proprio che il cane sia contento del pasto. Sebbene alcuni alimenti non bilanciati siano estremamente appetibili per il cane (e proprio per questo dovrebbero essere evitati), un alimento sano e di qualità deve essere anche appetibile, e questo è un indicatore importante per la salute dell’animale. Ad esempio, nel nostro articolo sui cani che rifiutano le crocchette ne abbiamo parlato ancora più nel dettaglio.

Come sta il cane: salute e aspetto generale

L’indicatore più importante della qualità del cibo dato al cane è proprio la sua salute e il suo aspetto generale. Gli alimenti inseriti nelle liste dei consigliati, come questa classifica delle migliori crocchette per cani, hanno una caratteristica in comune: rendono visibilmente bello, in forma e in salute il cane.

Alcuni indicatori di un cane in salute sono:

  • atteggiamento e giocosità: energia, desiderio di giocare, attenzione sono indicatori del cane alimentato in maniera corretta;
  • mucose e denti: se i denti sono forti, ben solidi nella gengiva, lucidi, non macchiati e le mucose sono umide e mai secche, ben rosee e non screpolate o con secrezioni;
  • pelo: morbido, folto, che non cade, uniforme nel mantello, privo di chiazze scolorite o spelacchiate;
  • ossa e muscoli: il cane forte, atletico, muscoloso, privo di dolori articolari è sicuramente un cane in forze e in salute
  • apparato digerente: il cane che evacua senza sforzi è un cane ben alimentato.

Iscriviti alla Newsletter di Dog.it per restare sempre aggiornato sul mondo del cane: storie, appelli, richieste di adozione, nuovi prodotti pet e offerte riservate ai nostri lettori!

Leggi anche:

Cibo e umore: anche i cani ne subiscono l’influenza

Giuseppina Russo

Omega 3 cane: come garantirne l’apporto?

Giuseppina Russo

Il cane può bere latte? Ecco cosa sapere

redazione

Miglior Cibo Per Cani: la Top 5 Certificata (Guida alla scelta)

Vincenzo F.

Alimentazione casalinga: come preparare il cibo fatto in casa per il cane

dogitpanel

Alimentazione del cane atleta: tutto quello che devi sapere

dogitpanel