Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Accessori Addestramento Comportamento Educazione Igiene

Ecco come abituare il cane alla lettiera

L’educazione ai bisogni è una delle prime sfide che un umano deve affrontare quando decide di condividere la sua quotidianità con Fido.

Decidendo innanzitutto il luogo più congeniale.

Laddove la scelta si divide sostanzialmente tra fuori casa e dentro.

Fatta eccezione per quanti possiedono un giardino, addestrare il cane ad espellere i bisogni fuori implica una passeggiata più o meno lunga.

E questo, inutile negarlo, può comportare dei problemi.

Si pensi ad esempio all’inverno, quando piove e fa freddo.

Oppure alla sera, quando magari il buio non rende “rilassante e piacevole” l’uscita -per il proprietario si intenda!

Oppure a quelle giornate che, sempre per l’umano, sono state particolarmente faticose.

Si pensi ai malanni.

Si pensi agli inevitabili impegni.

Insomma, scegliere questa modalità è di certo più gratificante per l’animale, ma non poco gravosa per chi si accolla l’onere di accompagnarli.

Vediamo allora quali sono le strategie alternative, in particolar modo quando si decide di abituare il cane alla lettiera…

Abituare il cane alla lettiera… sì, ma quale lettiera?

Quando si parla di lettiera si pensa generalmente al gatto.

Invece, come visto, si potrebbe optare per questo strumento, al fine di evitare alcune delle incombenze sopra citate.

Ma come scegliere tra i diversi prodotti proposti dal mercato?

Ecco gli elementi da valutare:

  • modello: si distinguono sostanzialmente tre tipologie:

1.     piccola bacinella in PVC dotata di griglia (i bisogni liquidi si depositano sul fondo, gli altri restano sulla parte superiore): si tratta di una lettiera molto economica e pratica, che però richiede pulizie frequenti. È il caso della Stefanplast Toilette Lettiera per Cane Trainer, che permette di inserire al suo interno la traversina (senza che il cucciolo la riduca in mille pezzi) in modo che l’urina venga raccolta senza lasciare residui. Il prezzo di vendita è assai abbordabile, ma lo strumento è adatto solo alle piccole taglie

2.     lettiera erbosa (sintetica come la Potty Patch, o naturale come PetZolla)

  1. lettiera con sabbia (la stessa adoperata per i gatti)
  • misure: la lettiera deve adattarsi alle dimensioni del cane, e sebbene i modelli rettangolari siano più capienti di quelli quadrati (pari all’incirca a mezzo metro per lato), è chiaro che è Fido che deve sentirsi a suo agio, pena un senso di rifiuto per l’oggetto e… casa disseminata di bisogni. In generale, comunque, tappetini e lettiere vengono adoperate soprattutto per cani dalle dimensioni contenute
  • sesso: i cani maschi spesso urinano anche per marcare il territorio, e visto che gli istinti sono sempre duri a morire, il consiglio è quello di acquistare una lettiera munita di torrette, piccoli pali o addirittura alberi finti (meglio, insomma, assecondare, nei limiti del possibile!). Un esempio è la Dan Toilette per Cane Trainer Animali Domestici, in PVC anticorrosione, caratterizzata da un perno centrale che simula una specie di mini albero, e da una parete che evita spruzzi contro le mura.

Lettiera per cani: una questione di educazione!

Il cane va sempre educato alle corrette evacuazioni, sia che si opti per la passeggiata che per la lettiera (e simili).

Vediamo come fare in questo secondo caso:

  1. posizionare la lettiera o il tappetino in un luogo immediatamente accessibile al cane, e a lui familiare
  2. prendere il cane e metterlo sopra la lettiera
  3. qualora Fido facesse i suoi bisogni per terra, “impregnarvi” la lettiera (o il tappetino), di modo che possa “ritrovare” la sua scia odorosa nelle volte a seguire
  4. osservare i segnali del cane: quando arriva lo stimolo spostarlo sopra la lettiera
  5. ricompensare sempre il cane quando fa i bisogni nel luogo indicato
  6. tenere sempre pulita la lettiera o il tappetino.

Comunque, la cosa più importante quando si tratta di educare il cane alla lettiera, soprattutto quando si tratta di cuccioli, è, come nel caso di quelli umani, avere una certa dose di pazienza!

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.67 / 5 (3 voti)
error: © copyright dog.it