Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Alimentazione Curiosità

Biscotti per cani fatti in casa: ecco la ricetta da usare anche a Natale…

La dieta di Fido deve garantirgli tutti i nutrienti essenziali.

E deve al contempo bandire alcuni alimenti nocivi.

Pure in tempo di feste!

Tra questi alimenti il cioccolato e i dolci in genere.

Non tutti, ma almeno quelli non specificamente prodotti per i PET.

E comunque, anche in caso di prodotti commerciali, la scelta andrà effettuata con estrema cura, onde evitare conservanti, materie prime di scarsa qualità, etc.

Meglio sarebbe realizzare dei biscotti per cani fatti in casa… e allora vediamo come sfornarli!

Ingredienti e procedimento dei biscotti per cani fatti in casa

Gli ingredienti per ottenere una ventina di biscotti comprendono:

  • 1 banana matura
  • 250 g farina di riso
  • 1 uovo medio
  • 100 ml acqua.

Il procedimento prevede innanzitutto la preparazione della pasta frolla:

  1. si schiaccia la banana
  2. si mescola con la farina di riso
  3. si uniscono uovo e acqua
  4. si lavora in un impasto elastico
  5. si stende con un matterello non troppo sottilmente
  6. si ritagliano i biscotti.

Poi si passa alla cottura:

  1. si dispongono i biscotti su una leccarda coperta con carta forno
  2. si fanno cuocere in forno caldo a 170 gradì per circa 30 minuti (fino a quando risultare abbastanza croccanti).

In tutto, quindi, è richiesta una cinquantina di minuti, considerando entrambi gli step.

Questi semplici pasticcini, che si conservano per 15 giorni in un barattolo ermetico, non piaceranno solo a Fido.

Infatti, essendo privi di zuccheri e preparati con materie prime semplici, sono ideali anche per i bambini al di sotto dei 3 anni.

Oltre che adatti agli intolleranti, non prevedendo né burro né latte (quindi zero lattosio), e non contenendo la farina di riso il glutine.

Sì ai biscotti per cani fatti in casa, ma solo se privi di zucchero!

Già dalla lista degli ingredienti di cui sopra si evince che gli unici zuccheri di questa ricetta sono quelli naturalmente presenti nella frutta.

Non sono contemplati altri dolcificanti né alcuno zucchero “di sintesi”.

Questo perché gelati, cioccolato, dolci, come pure tè e caffè, contengono teobromina, un alcaloide naturale che i cani non sono in grado di metabolizzare.

Oltre alla mancanza degli enzimi necessari a digerire il glucosio, i cani hanno anche un intestino molto più corto del nostro, e quindi cibi elaborati come i dolci non vengono digeriti in tempi brevi.

L’accumulo può portare a una vera e propria intossicazione.

A lungo andare, il nostro amico a quattro zampe potrebbe ritrovarsi ad affrontare diverse malattie gravi:

  • Diabete
  • Pancreatite
  • Obesità
  • Alterazione del sangue e dell’apparato cardiovascolare, che potrebbe avere ripercussioni sul cuore
  • Problemi dentali e gengivali dovuti all’incremento dei batteri nella cavità orale, con insorgenza di carie ed eventuale perdita di denti
  • Danni al sistema nervoso e digerente, dovuti alla sovrapproduzione di enzimi digestivi, che finiscono col danneggiare lo stomaco e causare delle ulcere.

Dunque, sì ai biscotti per cani fatti in casa, ma solo se, come in questo caso, privi di zucchero!

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (2 voti)
error: © copyright dog.it