Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Settanta chili di cane, lo tengono chiuso in appartamento tra le feci e lui si ammala


Settanta chili di cane e lo tenevano chiuso in appartamento. Alla fine si è ammalato, il povero cane di razza Terranova salvato in provincia di Livorno dai carabinieri forestali della stazione di Venturina. I militari lo hanno individuato e raggiunto insieme a un veterinario che ha accertato le condizioni di salute compromesse del cagnolone.

Il grosso e mite quattro zampe era trattenuto rinchiuso in quello spazio angusto per lui, costretto a giacere tra i propri escrementi, senza poter uscire e privo delle cure necessarie. I carabinieri lo hanno sequestrato, e in questo modo hanno potuto mettere il cane in salvo. Lo hanno affidato al canile comunale, dove lo hanno trasferito i volontari dell’Enpa.

Il proprietario del povero cane, 50 anni, è stato segnalato all’autorità giudiziaria. Per lui l’accusa è di detenzione di animali in condizioni non compatibili con la loro natura e che producono gravi sofferenze. Si tratta di un reato previsto all’articolo 727 del codice penale ed è punito con l’arresto fino ad un anno o una ammenda che può arrivare fino a 10mila euro. Date le condizioni di degrado in cui hanno trovato l’alloggio, i carabinieri hanno suggerito di coinvolgere i servizi sociali locali.

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Cane traumatizzato si aggrappa ai suoi soccorritori

aggiornamenti

La storia di Taylor il cane eroe che ha salvato koala feriti in Australia

Monica Nocciolini

Tanner, nonno cane che insegna al gatto a stare bene

Monica Nocciolini

Storia di Nero, il cane morto di dolore solo 15 minuti dopo il suo giovane padrone

Michele Urbano

Cane trovato in fin di vita ritorna a vivere grazie al suo angelo custode

Michele Urbano

La storia del piccolo Ziggy, il bassotto eutanizzato per errore. Il veterinario chiede consenso al proprietario sbagliato!

Michele Urbano