Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Obbligato a mangiare peperoncino piccante, il cane obbedisce piangendo

Obbligato a mangiare una ciotola piena di peperoncini piccanti, il cane obbedisce mentre dai suoi occhi sgorgano le lacrime generate dalle esalazioni urticanti. E’ accaduto in Cina, vittima un povero pastore tedesco. Il proprietario voleva divertirsi e girare un video da postare sui social.

Così, per una manciata di like, il cane è stato costretto a abbuffarsi di La Zi Ji o Chongqing Chilli Chicken, un piatto tipico noto per i suoi sapori estremamente piccanti. Il cane obbedisce. Manda giù fino all’ultimo boccone. Soffre talmente per le esalazioni che dai suoi occhi scendono lacrime che gli rigano visibilmente il muso.

Le immagini del cane che piange obbedendo al proprietario hanno fatto il giro delle principali testate, tra cui il Daily Mail. Alta l’ondata di indignazione che il filmato ha riscosso. Sono tuttavia sempre più numerosi, in Cina, gli episodi in cui gli animali vengono fatti ingozzare di cose non adatte a loro. Pare che la tendenza sia seguita al divieto da parte del governo di sprecare il cibo. Così si somministrano scarti di ogni genere agli animali che piangono o fanno smorfie di disgusto.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3.75 / 5 (28 voti)

Leggi anche:

“Lì dentro odore di morte”, 196 cani liberati dal macello in Sud Corea

Monica Nocciolini

Da pitbull maltrattato e aggressivo, dall’amore sboccia la dolcezza di Diesel

Monica Nocciolini

Tutti pazzi per il cane-unicorno Rae, un solo orecchio a punta in cima al capo

Monica Nocciolini

Una casa per il cane dal cuoricino malato, aiuto vip per Sophie

Monica Nocciolini

Pitbull e porcellina amiche per la pelle, la casa dei loro sogni dopo la morte del proprietario

Monica Nocciolini

Travestimenti buffi per i cani anziani, così un rifugio spinge le adozioni

Monica Nocciolini