Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Mistero sui resti di un cane trovati lungo il fiume

E’ stato un abitante di passaggio a dare l’allarme. Il corpo senza vita di un cane, in avanzato stato di decomposizione, era sulla riva del torrente Usciana nel Pisano, a Castelfranco di Sotto. L’uomo vi si era imbattuto. L’odore, i resti di pelo e il sacco nero l’avevano indotto a chiamare la polizia municipale. E in effetti sì, era un cane quello sotto al ponticello dove si trovava il sacco nero.

Secondo le ipotesi avanzate sul momento, il cane doveva essere stato infilato in quel sacco. Così, probabilmente qualcuno l’ aveva gettato nelle acque dell’Usciana. Il macabro ritrovamento è stato seguito da indagini minuziose per tentare di risalire all’autore dell’orribile abbandono. Era il 2019, e il Comune procedette alla rimozione dei resti del povero cane.

Dal sindaco giunse subito la condanna “con disprezzo” per il “gesto di inciviltà”. “Abbandonare un cane – affemò il primo cittadino – è già di per sé un atto inconcepibile, ma sbarazzarsi dei resti di un animale in questa maniera è davvero crudele”. E ancora: “Andremo in fondo all’accaduto, per risalire all’autore di questo scempio”.

Leggi anche:

Come cane e gatto? A Ostia loro sono inseparabili

Monica Nocciolini

Uomo anziano ha un malore e si accascia a terra. I suoi due cani gli salvano la vita 

dogitpanel

Ridotta pelle e ossa, cagnolina salvata dopo un anno… sorride

Monica Nocciolini

Cucciolo randagio adottato da una squadra di netturbini diventa la loro mascotte 

dogitpanel

Cane segugio s’imbuca nella maratona di paese e vince la medaglia

Monica Nocciolini

Neonata abbandonata in un sacchetto viene liberata da una cagnolona randagia

dogitpanel