Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

La sua umana è morta, cane inconsolabile piange sulla bara

Doña Luzinete non c’è più. La signora è morta, e i suoi familiari sono nel lutto più profondo. Tra loro, inconsolabile è il cane Toy, le cui immagini con le zampine posate sulla bara da cui non si è mai voluto staccare hanno fatto il giro del mondo dopo aver commosso il Brasile. Sì perché è lì che si sono svolti i fatti, nella città di Bahia.

Toy era ancora un cucciolotto quando la signora Luzinete lo ha preso con sé. Da allora i due erano sempre stati inseparabili, col cagnolino abituato a seguire Doña Luzinete dappertutto. E nel momento del saluto estremo il piccolo Toy, mix Jack Russel, ha voluto fare lo stesso. Non solo è rimasto accanto al feretro per tutto quanto il tempo che poteva, ma addirittura manifestava disappunto se altri si avvicinavano, quasi a voler proteggere le spoglie mortali della donna che era tutta la sua famiglia.

I testimoni hanno raccontato ai media locali che il cane ha pianto per giorni, lamentando l’assenza della sua amata proprietaria. A volte raspando con le zampine sul legno freddo pareva voler entrare nella bara per accoccolarsi accanto a lei. Un’ultima volta. Una volta ancora. Cuore di cane.

CACHORRO CHORA POR MORTE DA DONA EM SEU VELÓRIO: “PARECIA QUERER ACORDÁ-LA”Um cachorro que permaneceu ao lado do…

Pubblicato da Wellyngton Jhonis su Sabato 1 maggio 2021

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.17 / 5 (6 voti)

Leggi anche:

Cucciolo a vita, la storia del cane nano Ranger

Monica Nocciolini

Otto cuccioli buttati via nella spazzatura, due non ce la fanno

Monica Nocciolini

Nel santuario degli animali sfortunati, il cane a tre zampe piange gli amici che non ce la fanno

Monica Nocciolini

Addio Tigro, il cane di Piazza Armerina. Per lui anche il funerale in tv, e ora si pensa al monumento

Monica Nocciolini

Randagio si rifugia in una casa durante una tempesta e viene adottato dai proprietari

dogitpanel

Strada come un cimitero di cani randagi, la denuncia dell’autrice di “Uomini e Donne”

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it