Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il cane veglia per giorni il clochard senza vita. Si scopre che era il pronipote dello zar di Russia

E’ morto da randagio e il suo cane è rimasto a vegliarlo finché è stato ritrovato lì, sotto un albero della cittadina di Katherine in Australia. Ma lui – che aveva scelto una vita in incognito quasi da barbone, con il suo cane come unica famiglia – altri non era che Leonid Gurevich Kulikovsky, il pronipote del penultimo zar di Russia Alessandro III nonché lontano parente della regina Elisabetta II.

Si faceva chiamare Nick. Nulla si sa di come invece avesse scelto di chiamare il suo cane, che gli è stato compagno di vita e anche di morte. Dopo che lo hanno ritrovato, il 72enne stroncato da un attacco di cuore è rimasto per due mesi nell’obitorio cittadino prima di essere identificato. Poi, finalmente,  quel clochard ha avuto un nome. E che nome! I funerali si sono celebrati nella chiesa ortodossa di Darwin, nel nord Australia.

La famiglia ha inviato un messaggio in cui ha spiegato di aver perso il contatto con Kulikovsky da quando aveva lasciato la Danimarca, dove la famiglia viveva in esilio, per emigrare in Australia nel 1967. A quanto affermano, stavano cercando di rintracciarlo solo pochi giorni prima di apprendere della sua morte.

“Chi lo ha conosciuto a Sydney o a Katherine molto probabilmente non sapeva che era un discendente dello zar russo Alessandro III”, recita il messaggio. In effetti tutti raccontano che Nick non amava molto parlare di sé. Aveva l’amore del suo cane: a lui non importava chi fosse. Non faceva domande. E’ semplicemente rimasto insieme a lui fino alla fine

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4 / 5 (9 voti)

Leggi anche:

Acqua a bollore sul cane vivace, via al processo a Firenze

Monica Nocciolini

Cane sordo preso d’assalto dalle api, i suoi umani lo abbandonano dal veterinario

Monica Nocciolini

Juve non deve morire. Cane di quartiere segnalato come randagio è finito in canile, e ora rifiuta il cibo

Monica Nocciolini

Coppia di sposi dona 2000 dollari di regali di nozze a un rifugio per cani

dogitpanel

Cagnolina incinta trovata senza vita, petizione per inasprire le pene ai colpevoli

Monica Nocciolini

Tanto magro da non parere vivo, una fettina di gioia anche per il cane Herbie

Monica Nocciolini