Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il cane non può salire sull’aereo, l’abbandonano nel parcheggio dello scalo

Il loro cane non poteva salire su quell’aereo, così loro lo hanno abbandonato senza tanti complimenti nel parcheggio dello scalo, chiuso nel trasportino affinché non provasse nemmeno a seguirli. Teatro della sciagurata decisione l’aeroporto di Bologna da cui due cittadini statunitensi stavano per partire alla volta di Mosca.

Con loro una cucciola di Jack Russel nel suo trasportino. Al momento del check in, per la cagnolina è stato rifiutato l’imbarco perché non aveva la necessaria documentazione sanitaria.

I due non solo l’hanno lasciata a terra, ma addirittura l’hanno abbandonata tra le auto parcheggiate dinanzi all’aeroporto, chiusa nel trasportino così che nessuno la notasse. O per lo meno il più tardi possibile. Gli è andata malissimo, perché la cagnolina è stata invece individuata dal personale aeroportuale e recuperata dalla polizia.

Rintracciare la coppia è stato un attimo. Non hanno fatto nemmeno in tempo a imbarcarsi sul velivolo. La Polizia di Frontiera Aerea di Bologna li ha raggiunti e denunciati dalla per il reato di abbandono di animale. La piccola Jack Russel era anche priva di microchip. Al momento è stata affidata al canile comunale.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.28 / 5 (114 voti)

Leggi anche:

Nonno Maximus, a 24 anni è tra i cani più vecchi al mondo

Monica Nocciolini

“E’ vecchio, non cammina più”: e lo abbandona davanti al canile

Monica Nocciolini

Edificio confiscato alla Mafia ora accoglie senzatetto ed i loro amici pelosi

dogitpanel

Cane eroe salva le bimbe da un incidente, ma ci rimette il muso

Monica Nocciolini

Abbandona mamma e cuccioli per strada senza voltarsi indietro al loro pianto. Le telecamere lo incastrano

Monica Nocciolini

Colt il cane infermiere, se il cuore ha sei zampe

Monica Nocciolini