Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Fuori dall’ospedale, per due mesi il cane attende che il suo umano esca. Ma lui purtroppo non uscirà mai più

Anche la Spagna ha il suo Hachiko, il cane Akita la cui storia è stata resa celebre in occidente dal film con Richard Gere. Un esempio di fedeltà perché il cane, a cui in Giappone è dedicata anche una statua, aspettò per 9 anni, fino al suo ultimo giorno, il proprietario morto. Lo attendeva davanti alla stazione dei treni dove lo aveva accompagnato il mattino del decesso, senza più vederlo tornare come ogni giorno.

E proprio Hachiko è stato soprannominato il cane che ha atteso per due mesi interi il suo amico umano davanti all’ospedale dove era stato ricoverato. Solo che l’uomo nel frattempo era deceduto. L’Hachiko spagnolo aveva accompagnato il suo anziano padrone ai primi di novembre 2015 fino all’ingresso dell’ospedale di Antequera, in Andalusia. Poi era rimasto davanti all’ingresso aspettando per giorni che uscisse.

Medici, infermieri, pazienti e visitatori gli si erano affezionati. Gli portavano acqua e cibo, e anche una coperta per le notti più fredde. Per due mesi il cane non si è mosso, senza sapere che nel frattempo il suo proprietario era morto. Dopo tutto quel tempo, il cane è stato adottato dalla Società di Protezione degli Animali di Antequera. Gli hanno trovato un posto in casa di accoglienza per cani a Madrid. Lì è iniziato il suo cammino in cerca di una nuova famiglia.

Leggi anche:

Il cane è disabile, lui lo porta in braccio a giocare con gli amici

Monica Nocciolini

A capo chino davanti alla porta il cane Leia attende il suo umano in ospedale

Monica Nocciolini

Io e Daisy, diario di una vita insieme. Pronti? Usciamo? Usciamo! …No, aspet…! (capitolo 14)

dogitpanel

MacKenzie, due chili di cane eroe. Per lei l’American Humane Hero Dog Awards 2020

Monica Nocciolini

Rischiano la vita facendo due volte il viaggio Ucraina-Polonia per mettere in salvo i loro 50 cani 

dogitpanel

Se il canile è un lager, il sequestro salva 444 cani

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it