Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers

Storie

Dottor Moose e gli altri, laurea ad honorem per i cani psicologi degli studenti

Tocco sul capo, petto in fuori pancia in dentro e… lingua penzoloni! Loro sono i neodottori Moose, Derek, Wagner e Carson, i cani a cui l’università statunitense Virginia Tech ha deciso di conferire una laurea ad honorem in medicina veterinaria a coronamento di anni al servizio degli studenti in difficoltà.

Moose è uno splendido labrador color miele di otto anni, preparato per la pet therapy e l’assistenza disabili. E’ un po’ il veterano del poker d’assi a quattro zampe operativo in ateneo. Il compito suo e dei suoi colleghi con la coda è quello di incoraggiare e fornire supporto agli studenti che accusino difficoltà psicoemotive di vario genere. Operativo dal 2014, non ha mai mancato il risultato.

Nel campus, lui e gli altri labrador seguono i ragazzi in classe, nello sport e agli eventi collettivi, sempre a scopo terapeutico in una continua iniezione di allegria. Ansia, dubbi, traumi o vere e proprie patologie: nulla resiste alla cura della gioia somministrata da Moose, Derek, Wagner e Carson. Grandi cani con grande cuore per grandi risultati.

Per loro dunque ecco il riconoscimento onorifico nella cerimonia virtuale della classe 2020. I neo DOGtori lo hanno accolto scodinzolando. Poi tutti in posa per le foto di rito, come in ogni occasione ufficiale che si rispetti, da condividere coi follower del loro profilo Instagram.

Foto: Instagram - vttherapydogsFoto: Instagram - vttherapydogsFoto: Instagram - vttherapydogs

 

 

Leggi anche:

Cane ritrovato con un tubo attorno alla gola. Grazie ai medici e ai volontari è finalmente libero 

dogitpanel

Il cane Papu due notti incastrato in un tubo dell’acqua

Monica Nocciolini

Nello e Patrasche, l’amore tra bimbo e cane scolpito nella pietra

Monica Nocciolini

Cucciolo di cane implora il suo umano di non abbandonarlo in un canile

dogitpanel

Si spenzola dal balcone, cane resta incastrato penzoloni dalla ringhiera

Monica Nocciolini

Thomas il clochard che digiunava per dare il suo poco cibo ai suoi cani. Oggi sono lì a piangerlo ai piedi della sua bara

dogitpanel