Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers

Storie

“Finalmente libera”. La storia di Tilly, liberata dalle catene e dagli abusi

storie di cani

La storia che vi raccontiamo oggi ha come protagonisti dei cani che vivevano in una situazione di completo degrado e abuso. I cani in questione erano maltrattati e ridotti in catene, presentavano cicatrici sul corpo per via dell’uso della catena, soffrivano di parassiti, e avevano sul corpo ferite da combattimento cui, spesso, venivano sottoposti.

Fortunatamente, grazie ad un’operazione coordinata da un’associazione animalista del North Carolina, i cani sono stati tutti messi in salvo. Tra questi c’è Tilly, che all’arrivo dei soccorsi, si trovava legata in una zona isolata rispetto agli altri cani e con uno sguardo perso nel vuoto, pieno di dolore e tristezza.

Alla vista degli operatori, Tilly ha cercato di avvicinarsi, ma era impossibilitata dalla lunghezza della catena. La povera cagnolina ha capito subito che quegli angeli potevano salvarla, così ha risposto con carezze e abbracci.

Purtroppo, in situazioni come queste, di profonda tensione e aggressività, i cani vengono tutti riabilitati attraverso un percorso rieducativo. E la cosa più bella è che attualmente Tilly e i suoi amici fratelli vivono in libertà e sono circondati da tanto amore.

La storia di Tilly è sicuramente a lieto fine, ma non dimentichiamo che purtroppo oggi ancora troppi animali vivono situazioni di maltrattamento e oppressione.

Leggi anche:

Uomo viene travolto dalle onde e muore in mare. Il suo cane fissa il mare sperando che ritorni 

dogitpanel

Il cane Dylan dalla discarica a una nuova casa

Monica Nocciolini

Il cucciolo ha ancora gli occhietti chiusi, loro lo lanciano via da un’auto in corsa

Monica Nocciolini

Il cucciolo ha un cuore sul petto, lo adotta una futura sposa

Monica Nocciolini

Il povero Loki, abbandonato senz’acqua e sotto il gran caldo, ha rischiato la vita 

dogitpanel

Pitbull con orecchie e coda tagliate. Arrestati gli autori del folle gesto 

dogitpanel