Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cani ereditieri, la giustizia ci mette lo zampino

E se l’erede è il cane? Possibile. A fare giurisprudenza in questo senso ci ha pensato una sentenza con cui nel 2012 il tribunale civile di Milano ha fatto prevalere le volontà della defunta sulle ragioni accampate dall’unica parente in vita. Era il 30 dicembre 2004 quando la signora Adele Boschetti veniva a mancare. Sola, aveva deciso e lasciato scritto che tutti i suoi averi andassero ai suoi amici cani. Per questo aveva indicato come erede universale la Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc).

La disposizione non era andata a genio alla parente della donna che aveva prodotto un altro testamento – successivo a quello in favore dell’associazione – in cui alcuni beni andavano appunto alla congiunta. Da qui la controversia, esauritasi nel gennaio 2013.

Il giudice della quarta sezione del tribunale civile di Milano, Daniela Marconi, ha accolto l’istanza presentata da Lndc confermando l’associazione come erede universale. Alla parente della defunta è andata malissimo, con tanto di onere di pagamento anche delle spese giudiziali.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3 / 5 (2 voti)

Leggi anche:

“Lì dentro odore di morte”, 196 cani liberati dal macello in Sud Corea

Monica Nocciolini

Ha il muso asimmetrico, loro traslocano e lo abbandonano legato a un palo

Monica Nocciolini

Negozio chiuso per lutto: è morto il cane Chesok

Monica Nocciolini

Nati senza zampe e abbandonati, due cuccioli cercano la loro normalità

Monica Nocciolini

Gala vecchietta arzilla, 21 anni d’amore dopo il salvataggio dal canile spagnolo

Monica Nocciolini

Coppia di sposi dona 2000 dollari di regali di nozze a un rifugio per cani

dogitpanel