Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cane corriere per i detenuti a sua insaputa

Il cagnolino del carcere di La Joya era lì per sollevare gli spiriti, certo, ma non certo fornendo ai detenuti sostanze stupefacenti. Eppure era proprio questo che faceva. A sua insaputa, infatti, il cane era usato come corriere per portare da un braccio all’altro, da una all’altra cella, di mano in mano ai detenuti, messaggi in bigliettini o dosi di droga. Un carcerato gli inseriva il messaggio sotto al collare e lui – ignaro – girellando prima o dopo lo portava a destinazione.

Finché non se n’è accorta la polizia penitenziaria. Le guardie hanno individuato un biglietto che spuntava da sotto al collare del festoso quattro zampe. I messaggi servivano a scambiare informazioni, ma anche a ricevere e inviare le ordinazioni di sostanze illecite. Si concludevano, in fondo, con la richiesta di formulare eventuali richieste.

Adesso le guardie carcerarie e il direttore del penitenziario stanno prendendo le contromisure, rinforzando i provvedimenti relativi alla sicurezza così da evitare il consumo di sostanze vietate tra le mura della prigione. Il cagnolino, staffettista a quattro zampe a sua insaputa, è stato scagionato da ogni qualsivoglia responsabilità.

Leggi anche:

Scaldano la macchina per il parto della loro cagnolina: ben otto cuccioli “sani e caldi”

dogitpanel

“Sono ancora viva”. Cucciola molto malata muove la coda alla vista dei soccorritori 

dogitpanel

Il cane ha una crisi epilettica per strada, lo salva la polizia

Monica Nocciolini

Bruciata con l’acido o l’acqua bollente, la cagnolina fugge ancora col guinzaglio al collo

Monica Nocciolini

Una paralisi all’improvviso, ora alla bassett Greta serve una zampa

Monica Nocciolini

Il cane cieco Spike in rifugio trova il gatto guida Max. Sono inseparabili

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it