Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cane corriere per i detenuti a sua insaputa

Il cagnolino del carcere di La Joya era lì per sollevare gli spiriti, certo, ma non certo fornendo ai detenuti sostanze stupefacenti. Eppure era proprio questo che faceva. A sua insaputa, infatti, il cane era usato come corriere per portare da un braccio all’altro, da una all’altra cella, di mano in mano ai detenuti, messaggi in bigliettini o dosi di droga. Un carcerato gli inseriva il messaggio sotto al collare e lui – ignaro – girellando prima o dopo lo portava a destinazione.

Finché non se n’è accorta la polizia penitenziaria. Le guardie hanno individuato un biglietto che spuntava da sotto al collare del festoso quattro zampe. I messaggi servivano a scambiare informazioni, ma anche a ricevere e inviare le ordinazioni di sostanze illecite. Si concludevano, in fondo, con la richiesta di formulare eventuali richieste.

Adesso le guardie carcerarie e il direttore del penitenziario stanno prendendo le contromisure, rinforzando i provvedimenti relativi alla sicurezza così da evitare il consumo di sostanze vietate tra le mura della prigione. Il cagnolino, staffettista a quattro zampe a sua insaputa, è stato scagionato da ogni qualsivoglia responsabilità.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

Il cane Boris si perde sulla Statale, lo salva la polizia

Monica Nocciolini

Picchia il cucciolo in preda ai fumi dell’alcool

Monica Nocciolini

Tra le macerie di Beirut la speranza corre sulle zampe di Flash

Monica Nocciolini

Due giorni a vegliare l’anziana caduta in casa, così i due cani le salvano la vita

Monica Nocciolini

Cucciolo incatenato nella diga perché affogasse

Monica Nocciolini

Giallo a Ferrara, il cane Leo muore avvelenato nel canile comunale

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it