Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cane corriere per i detenuti a sua insaputa

Il cagnolino del carcere di La Joya era lì per sollevare gli spiriti, certo, ma non certo fornendo ai detenuti sostanze stupefacenti. Eppure era proprio questo che faceva. A sua insaputa, infatti, il cane era usato come corriere per portare da un braccio all’altro, da una all’altra cella, di mano in mano ai detenuti, messaggi in bigliettini o dosi di droga. Un carcerato gli inseriva il messaggio sotto al collare e lui – ignaro – girellando prima o dopo lo portava a destinazione.

Finché non se n’è accorta la polizia penitenziaria. Le guardie hanno individuato un biglietto che spuntava da sotto al collare del festoso quattro zampe. I messaggi servivano a scambiare informazioni, ma anche a ricevere e inviare le ordinazioni di sostanze illecite. Si concludevano, in fondo, con la richiesta di formulare eventuali richieste.

Adesso le guardie carcerarie e il direttore del penitenziario stanno prendendo le contromisure, rinforzando i provvedimenti relativi alla sicurezza così da evitare il consumo di sostanze vietate tra le mura della prigione. Il cagnolino, staffettista a quattro zampe a sua insaputa, è stato scagionato da ogni qualsivoglia responsabilità.

Leggi anche:

Litiga con il compagno e gli ammazza il cane, lanciandolo dal settimo piano del suo appartamento

dogitpanel

Io e Daisy, diario di una vita insieme. La prima mini vacanza (capitolo 17)

dogitpanel

Quattro mesi, cane disabile: abbandonato. E lui striscia cercando di raggiungerli

Monica Nocciolini

Cane-miracolo scampa al crollo in mare di otto edifici

Monica Nocciolini

Vigile del fuoco salva un cane dall’abbandono e lo porta a casa con sè. “Non riuscivo a dimenticare i suoi occhi”

dogitpanel

Cani fantasma disgraziati, i 4mila della periferia di Istanbul

Monica Nocciolini