Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cagnolina usata in passato come bersaglio, ora fa compagnia agli anziani

Oggi vi raccontiamo la terribile storia di Maggie, utilizzata per tutta la sua vita come cagnolina bersaglio.

Maggie arriva dal Libano, incontra Kasey, una comportamentista cinofila, all’aereoporto di Londra e in quel momento la sua vita cambia.

“Mi sono ritrovata davanti questa cagnolina col pelo chiaro. Aveva segni di un passato orribile eppure appena vede qualcuno si strofina e cerca le coccole come fa un gatto. Il mio cervello non poteva nemmeno elaborare una cosa del genere. È davvero amichevole per quello che ha passato”, ha raccontato la donna.

Kasey era venuta a conoscenza del triste passato di Maggie da facebook, e sentiva che doveva fare qualcosa per lei.

Purtroppo la povera cagnolina era stata sempre sottoposta a sevizie. Veniva utilizzata come bersaglio per provare una pistola a pallini. La legavano e aprivano il fuoco. Il suo corpo è infatti martoriato da questi terribili segni, sia in volto che in testa. Le manca persino un orecchio.

Inizialmente Kasey la porta all’associazione, e passano molti mesi prima che Maggie possa riconquistare la fiducia verso gli umani. “Di notte sognava tutte le cose orribili che le avevano fatto, si svegliava urlando. Sentire un cane che piange o urla di paura è davvero una cosa orribile”, ha raccontato la donna.

Grazie però alle amorevoli cure dei volontari dell’associazione, Maggie ricomincia a vivere e pian piano a fidarsi delle persone.

i

Oggi, infatti, è una cagnolina felice e dedica le sue giornate a far felici anche altre persone. E’ infatti diventata un cane da terapie per persone anziane o affette da patologia.

“Quando andiamo in una scuola, costruiamo queste piccole fasce con un solo orecchio. E’ così carino vedere tutti quei bambini indossarle e assomigliare a Maggie. Li aiuta a empatizzare” ha concluso Kasey.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (2 voti)
error: © copyright dog.it