Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il cane più ricco del mondo vende casa. E’ l’erede di una contessa

Il cane più ricco del mondo vende casa. Anzi: vende villa. Lui è Gunther VI, un cane pastore tedesco, ed è milionario da che è divenuto erede del fondo della contessa Karlotta Liebenstein. Morta nel 1992 senza figli, lasciò i suoi averi al suo più caro e fedele amico: il cane Gunther III.

Così da allora i discendenti di quel cane ereditiere continuano a beneficiare di tutto il patrimonio, gestito da umani esperti, ovvero il Gunther Group. Investi oggi investi domani, con Gunther VI il patrimonio è cresciuto fino a 500 milioni di ollari. E’ una fortuna strabiliante a cui si sommano varie proprietà immobiliari.

E quindi si vende. Per 32 milioni di dollari, il cane Gunther VI vende una villa esclusiva a Miami appartenuta in passato alla pop star Madonna da cui nel 2000 l’aveva acquistata per 7,5 milioni di dollari. Sopra al camino è appeso anche un ritratto in cornice dorata di nonno Gunther IV. Il discendente con la coda numero VI ha carattere mite e mansueto. Vive un’esistenza dorata e trascorre parte dell’anno in Toscana. Sempre col suo pouf di velluto rosso a seguito.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

D’improvviso l’incendio. Il cane Roux salva i vicini dalle fiamme

Monica Nocciolini

Abbandonato con un biglietto al collo, il cane Siggy soccorso tra le auto

Monica Nocciolini

Attraversa il Brasile per adottare il cane mutilato in un incidente

Monica Nocciolini

Cane pastore prestato a un altro gregge percorre 400 chilometri per tornare a casa

Monica Nocciolini

“Vi affido il mio cane, gli lascio un peluche perché non mi dimentichi”: l’ultima coccola di un bimbo al suo cucciolo

Monica Nocciolini

Un boato e il cane Sandy fugge per la paura. La ritrovano dopo due mesi

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it