Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cagnolina randagia accudisce un neonato. L’incredibile storia


Questa storia che ha del surreale è avvenuta a Buenos Aires, Argentina.

Questa cagnolina randagia, grazie al suo istinto materno, ha letteralmente salvato la vita ad un neonato che era stato abbandonato in un cortile.

Non tutte le anime hanno un destino felice e il destino che accomuna quella di questa cagnolina e di un neonato abbandonato, è stato davvero crudele. Siamo in Argentina, dove purtroppo nei sobborghi delle grandi città, povertà e degrado sono ancora storie all’ordine del giorno.

Nel cortile fra le case, un neonato giace per terra in un seggiolino, piange e si dimena per farsi sentire. Il suo appello viene recepito però questa volta, non da umani esperti in primo soccorso, ma niente poco di meno che da un cane.

Ma Puti, questo il nome che le viene dato, è molto più che un cane: è una mamma, un’anima gentile con un forte istinto di protezione. Puti fa qualcosa di straordinario: si allontana dai suoi cuccioli per andare ad accudire il cucciolo umano. Perché Puti non fa distinzione di razza e sa bene che i cuccioli sono cuccioli e hanno bisogno di una mamma che li protegga.

Puti in visibili condizioni malandate, si è rivelata una mamma straordinaria ed è stata salvata, insieme ai suoi cuccioli e al neonato, da dei volontari che li hanno trovati.

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

A 7 anni salva il cane randagio dall’aggressione dei bulli

Monica Nocciolini

Roland, il gigante buono. Adottato e restituito 14 volte a causa della sua stazza 

Michele Urbano

Miracolo del microchip: ritrovano il loro cane Duke dopo due anni

Monica Nocciolini

Abbandonata in un cespuglio, la cagnolina aspettava chi non sarebbe più tornato

Monica Nocciolini

Scariche elettriche al cane per addestrarlo e scatta la denuncia

Monica Nocciolini

Incidente in alta quota per un escursionista croato: il suo cane lo tiene al caldo fino all’arrivo dei soccorsi

Michele Urbano