Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità Razze di cani taglia medio piccola taglia piccola

Puggle: cane a metà tra carlino e beagle…

È infatti dall’incrocio di queste due razze che il puggle nasce.

E da queste prende il suo nome: “pug” (carlino) e “beagle”.

Vediamo allora insieme origine e caratteristiche del puggle, cane meticcio “di rango superiore”!

Puggle, un cane migliore!

“Migliore” si riferisce esclusivamente al fatto che l’incrocio è stato sin dall’inizio, vale a dire gli anni ’80, il tentativo di sopperire ai grossi problemi di respirazione presentati dal carlino.

All’epoca infatti le caratteristiche di questa razza erano state estremizzate, e il naso, sempre più corto, causava non poche difficoltà all’animale.

Il beagle di contro vantava un naso più lungo e una struttura più robusta.

Chiaramente si sono selezionati questi due esemplari soprattutto per questioni caratteriali.

Idealmente, infatti, ne sarebbe dovuto derivare un cane adorabile e attivo, intelligente, giocoso e vivace.

E così è stato.

E con alcune caratteristiche da segugio (ereditate dal Beagle), che li induce a scavano buche, rincorrere animaletti da tana e ululare.

Chiaramente si tratta di caratteristiche comportamentali che possono andar bene per alcuni padroni, ma non per tutti!

Lo stesso dicasi a proposito del costante bisogno della compagnia del suo umano (ereditata invece dal carlino), per il quale fanno fatica a rimanere soli (il che equivale a dire che persone impegnate per molte ore fuori casa dovrebbero valutare bene la scelta del Puggle).

Per il resto, si tratta di adorabili compagni di casa, che si relazionano positivamente anche con gli estranei (pur di ricevere coccole).

Sono dunque ideali sia per adulti che per bambini, coi quali passano tanto tempo correndo e giocando.

Ma la sintonia nasce anche con gli altri animali di casa e in particolare con i cani, mentre nei confronti dei gatti mostrano una certa diffidenza (ricordiamoci dell’istinto predatorio derivato dal Beagle).

Aspetto fisico, salute e cura del Puggle.

In quanto a fisicità non si tratta certo di colossi!

Non superano i 38 centimetri di altezza e gli 11 chili di peso.

La struttura appare compatta con corpo robusto, pelo corto e spalle forti su zampe corte, con una parte finale molto muscolosa che ricorda quella del Carlino.

Coda ripiegata quasi a formare un ricciolo.

Testa rugosa dalla lunghezza più marcata rispetto al predecessore.

Orecchie lunghe e morbidamente cadenti.

Occhi intensi e profondi.

Il colore del pelo tendenzialmente risulta fulvo oppure rosso o ancora marrone chiaro con qualche eccezione per il nero e il colore miele, mixati spesso con il bianco.

In alcuni casi è presente una sorta di mascherina all’altezza di occhi e muso.

A proposito di pelo, una spazzolatura regolare può arginare il problema della perdita (che non si presenta affatto eccessiva).

Gli occhi invece possono essere soggetti a infiammazioni, come nel caso del carlino, per cui è importante effettuare controlli quotidiani.

Per quello che riguarda la salute, dato che sia i carlini che i beagle tendono a essere soggetti ad alcune malattie, ereditarie e/o causate dall’allevamento, è molto importante che, quando si acquista un cucciolo, lo si faccia da un allevatore responsabile che utilizzi solo cani sani e controllati.

Tra queste patologie:

  • l’ipotiroidismo
  • la lussazione della rotula
  • la displasia all’anca
  • l’epilessia
  • il prolasso della ghiandola lacrimale (noto anche come cherry eye)
  • la stenosi delle narici, un difetto che si presenta nei quadrupedi con muso corto.

Attenzione anche a tutte le malattie legate al peso eccessivo, come obesità, diabete e problemi di deambulazione, dal momento che, proprio come il Carlino, anche i Puggle tendono ad accumulare peso in modo rapido e veloce.

Comunque, in condizioni ottimali, è un cane longevo, che può arrivare fino a 15 anni di età.

Nonostante sia molto amato, e siano diversi i VIP che hanno scelto la sua compagnia, non esistono veri e propri allevamenti, proprio per la mancanza di una certificazione ufficiale del cane Puggle (ma in America sono acquistati con frequenza).

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)
error: © copyright dog.it