Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Ridotta pelle e ossa, cagnolina salvata dopo un anno… sorride

Quando Delilah è stata sequestrata al suo proprietario, le sue foto erano impressionanti. Un cane pelle e ossa, impossibile riconoscervi un fiero Staffordshire bull terrier. Era il maggio 2019. La povera cagnetta veniva portata via dal suo aguzzino e ricoverata in rifugio a Brisbane, in Australia. E adesso, dopo poco più di un anno, il canile pubblica le immagini di un’autentica trasformazione con Delilah che… sorride. Irriconoscibile.

La storia di questo recupero amorevole e vistoso è stata raccontata dal CourierMail e ripresa da varie testate. Nel frattempo l’ex proprietario della cagnolina è stato diffidato dal prendere con sé altri animali per i prossimi tre anni, ma lei – Delilah – è tornata a essere quel che avrebbe sempre meritato: una cagnolona tonica e possente, allegra e giocherellona.

A chiamare le guardie zoofile, la Rspca, per segnalare le condizioni pietose del cane erano stati i vicini che invocavano un intervento d’urgenza. Solo nella prima settimana la bestiola, nutrita correttamente, aveva ripreso quattro chili di peso. Le sue condizioni erano progressivamente migliorate e addirittura, a settembre 2019, Delilah è stata pronta per l’adozione. Ora vive felice con una famiglia che la ama e la tiene bella paffuta. Le foto a confronto lasciano senza parole.

https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=117509223354300&id=106056567832899

Leggi anche:

Cane perduto da 12 anni riesce a tornare a casa

Monica Nocciolini

Faceva prostituire il cane dell’amico, arriva la condanna

Monica Nocciolini

Steward, il veterinario che dona la vita curando gratis i cani dei senza tetto

Monica Nocciolini

Cane sta per attraversare il ponte dell’arcobaleno: i suoi fratelli pelosi gli dicono addio riempiendolo di baci 

dogitpanel

Un musino spunta dal suolo, due ragazze in soccorso del cane sotto terra

Monica Nocciolini

Si lamentava disperatamente per la fame. Oipa Ragusa salva la vita ad un cane “scheletrico”

dogitpanel
error: © copyright dog.it