Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Muore travolto dal treno per salvare il suo cane sotto gli occhi della fidanzata


Dramma sui binari di Marghera, a Venezia, per un uomo di 33 anni rimasto ucciso dopo esser stato travolto da un treno nel tentativo di salvare il suo cane, morto anche lui nell’impatto col convoglio. La tragedia si è consumata sotto gli occhi della fidanzata. Secondo le prime ricostruzioni la coppia si stava concedendo una passeggiata notturna quando uno dei tre cani è sfuggito al controllo dell’uomo, finendo sulle rotaie. L’uomo l’ha quindi inseguito per recuperarlo e metterlo in sicurezza.

Era da poco passata la mezzanotte e i fidanzati percorrevano con i loro cani il tratto lungo la massicciata ferroviaria. Il treno regionale diretto a Verona si è trovato l’uomo dinanzi senza poter evitare l’impatto. Ha fermato la propria corsa alla stazione di Porto Marghera, proprio nei pressi dell’incidente.

Alcune persone in attesa dell’autobus per Venezia hanno udito le grida della ragazza, la fidanzata. Con l’aiuto proprio del conducente di un bus le hanno prestato i primi soccorsi. Era sotto choc. I passanti hanno chiamato le forze dell’ordine, giunte sul posto insieme al personale sanitario e ai vigili del fuoco. Per recuperare i resti dell’uomo e del suo cane sono state necessarie quasi due ore.

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Cane si perde in centro e nel panico finisce tra le zampe di un cavallo

Monica Nocciolini

Rapita dal giardino, il cane Minnie torna a casa per Natale ma perde una zampa

Monica Nocciolini

Il cane ha un infarto, un passante lo salva col massaggio cardiaco

Monica Nocciolini

Scartato come spazzatura, netturbini trovano un cucciolo nell’immondizia

aggiornamenti

Anziano e cieco, il cane Teo si perde in mezzo al traffico

Monica Nocciolini

Otto anni: “Vendo le mie carte Pokemon per operare il mio cane malato”

Monica Nocciolini