Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Campione del SuperBowl paga l’adozione a 100 cani di un rifugio

Desiderava un cane fin da bambino: ora ne ha adottati 100. A compiere il generoso gesto è stato Derrick Nnadi, difensore dei Chiefs di Kansas City vincitori della finale del Super Bowl. E proprio per festeggiare la supervittoria del campionato di football americano Nnadi ha deciso di pagare la tassa di adozione a 100 cani ospiti di un rifugio della città della sua squadra, nel Missouri, il Kc Pet Project.

Alla generosità si è accompagnata anche la discrezione. A dare la notizia, infatti, non è stato il campione ma il rifugio stesso attraverso un tweet. Già durante il corso del campionato Nnadi aveva fatto lo stesso per un cane a ogni vittoria della sua squadra, ovvero per 15 cagnolini. Adesso, però, ha fatto le cose in grande.

Certo, non ha preso tutti i cani con sé. Il giocatore ha pagato la loro tassa di adozione – 150 dollari circa – e così chi vorrà accogliere un cane da quel rifugio potrà farlo gratuitamente. E i risultati si vedono, perché le adozioni nel rifugio di Kansas City sono raddoppiate e i quattro zampe stanno trovando rapidamente una famiglia tutta per loro.

Contattato dalla Cnn, Nnadi ha spiegato: “Per tutta la vita ho sempre desiderato un cane, e ne ho adottato uno durante l’ultimo anno di college. Era molto timido. Mi ha fatto pensare a come altri animali, di proprietà o in un rifugio, si sentano spaventati e soli“.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.33 / 5 (6 voti)

Leggi anche:

Perde suo padrone in un tragico incidente. Vigile del fuoco lo consola in un tenero abbraccio

dogitpanel

Si sveglia per primo dall’anestesia e pensa che l’altro cane sia morto. E il pastore tedesco si dispera

Monica Nocciolini

Il suo cane muore, clochard continua ad abbracciarlo per tre giorni: “Era tutto per me”

Monica Nocciolini

Massacrato di botte e sgozzato, si indaga per incastrare l’aguzzino di Nonno Dolce

Monica Nocciolini

Non resiste senza il suo amichetto, cane va a ‘spiarlo’ dalle finestre di scuola

Monica Nocciolini

Senza più mamma né fratellini, cucciolo smette di piangere solo sul petto della sua umana

Monica Nocciolini