Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

A quattro zampe nella storia col cane barelliere Charlot

Croce di Guerra 14-18 conferitagli in vita nell’aprile 1917 più un riconoscimento postumo nel centenario, a dicembre 2017, nell’ambito del Premio ai Cani eroi istituito dalla Société Centrale Canine. A meritarsi la doppia onorificenza è il cane Charlot, un cane barelliere divenuto un eroe a quattro zampe nella Grande Guerra.

Simil bracchetto color cioccolato, Charlot era uno dei 15mila cani mobilitati in Francia nelle operazioni al fronte. Anche tra questi soldatini a quattro zampe il conflitto mieté tante vittime, con 5.321 cani morti o dispersi.

Charlot era ‘arruolato’ come cane barelliere, un crocerossino con la coda. Grazie al suo fiuto eccezionale riusciva a rintracciare i feriti, magari rimasti sepolti dopo le esplosioni nelle trincee. A quel punto arrivavano gli staff sanitari per recuperare e curare i soldati sfortunati.

Ahinoi, talvolta gli toccava di trovarne solo i corpi. Il suo aiuto, tuttavia, in quei casi permetteva almeno che le salme fossero riconsegnate alle famglie ottenendo il meritato ultimo saluto. La storia di questo cane-soldato, un autentico eroe a quattro zampe, testimonia una volta di più quanto prezioso sia l’aiuto dei cani alla collettività anche in tempi difficili.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
2.33 / 5 (3 voti)

Leggi anche:

Cucciolo con le zampe bloccate dal cemento: volevano che annegasse con l’alta marea

Monica Nocciolini

Cane antidroga in servizio salva un riccio nei pasticci

Monica Nocciolini

Abbandonato durante il lockdown, il cane Libero salvo per miracolo

Monica Nocciolini

Mamma coi cuccioli legati al collo abbandonata per la strada senza pietà

Monica Nocciolini

Aveva abbandonato il cane tra i binari, il tribunale la condanna

Monica Nocciolini

Robbie bimbo coraggioso, accompagna il suo cane anziano fin sul Ponte dell’Arcobaleno

Monica Nocciolini