Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

A quattro zampe nella storia col cane barelliere Charlot

Croce di Guerra 14-18 conferitagli in vita nell’aprile 1917 più un riconoscimento postumo nel centenario, a dicembre 2017, nell’ambito del Premio ai Cani eroi istituito dalla Société Centrale Canine. A meritarsi la doppia onorificenza è il cane Charlot, un cane barelliere divenuto un eroe a quattro zampe nella Grande Guerra.

Simil bracchetto color cioccolato, Charlot era uno dei 15mila cani mobilitati in Francia nelle operazioni al fronte. Anche tra questi soldatini a quattro zampe il conflitto mieté tante vittime, con 5.321 cani morti o dispersi.

Charlot era ‘arruolato’ come cane barelliere, un crocerossino con la coda. Grazie al suo fiuto eccezionale riusciva a rintracciare i feriti, magari rimasti sepolti dopo le esplosioni nelle trincee. A quel punto arrivavano gli staff sanitari per recuperare e curare i soldati sfortunati.

Ahinoi, talvolta gli toccava di trovarne solo i corpi. Il suo aiuto, tuttavia, in quei casi permetteva almeno che le salme fossero riconsegnate alle famglie ottenendo il meritato ultimo saluto. La storia di questo cane-soldato, un autentico eroe a quattro zampe, testimonia una volta di più quanto prezioso sia l’aiuto dei cani alla collettività anche in tempi difficili.

Leggi anche:

Lo strazio del clochard, il suo cane è morto investito da un’auto

Monica Nocciolini

Il negozio vende materassi, ma uno lo lascia fuori per far dormire i cani randagi

Monica Nocciolini

Partorisce i suoi cuccioli sotto un capannone nell’indifferenza di tutti 

dogitpanel

La storia di Dylan. Nessuno lo vuole perchè troppo vecchio e troppo malato

dogitpanel

Cane scappa di casa e corre all’obitorio per vegliare salma del suo padrone

dogitpanel

Cane adottato: dopo due settimane viene fatto abbattere

Giuseppina Russo