Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Ginger, il golden intrappolato nel fango, viene salvato dopo giorni dal suo umano


santevet

Questo episodio si svolge nella Contea di Lawrence, Stati Uniti; un uomo aveva smarrito il suo fedele amico a quattro zampe. Dopo molte ore di ricerca finalmente il cane viene ritrovato, ma qui inizia il peggio: il cane era bloccato nel fango sulla riva del fiume.

Il suo umano non poteva stare a guardare e non ci ha pensato due volte, buttandosi  giù verso la spiaggia fangosa dove giaceva il suo amico chissà da quanto tempo.

L’uomo, di nome, Johnny Rickman, ama il suo cagnone Ginger, un Golden Retriever, cani conosciuti per la loro bontà e lealtà. Johnny non ha esitato: ha preso una corda e chiamato i soccorsi per salvare Ginger.

Ginger non si era mai allontanato, non era un cane troppo vivace, ma quella volta, sfortunatamente, Ginger ha fiutato qualcosa e il suo umano si è ritrovato improvvisamente in un incubo che pensava non avesse più fine. Fortunatamente quando il suo amico a 4 zampe è stato ritrovato, non aveva riportato lesioni, ma era solo molto impaurito.

È importante tenere sempre d’occhio i nostri amici, perché si tratta comunque di animali e questi si sa, hanno un olfatto piuttosto sviluppato rispetto gli esseri umani. Gli odori sono una delle principali cause di allontanamento dei nostri amici fidati e non sempre i ritrovamenti vanno a buon fine!.


Iscriviti alla Newsletter di Dog.it per restare sempre aggiornato sul mondo del cane: storie, appelli, richieste di adozione, nuovi prodotti pet e offerte riservate ai nostri lettori!

Leggi anche:

In Pakistan la strage dei cani randagi, uccisione di massa per 25.000

Monica Nocciolini

Il cane Bianca perde la sua umana. Per 4 giorni la attende invano davanti al suo negozio

Monica Nocciolini

Allevamento di cani tra rifiuti e baracche abusive

Monica Nocciolini

Cucciolo con le zampe bloccate dal cemento: volevano che annegasse con l’alta marea

Monica Nocciolini

Parco chiuso contro il coronavirus. E il cane ci rimane male

Monica Nocciolini

“Ti salvo io”. Questo cane poliziotto, ormai in pensione, non esita nel lanciarsi tra le fiamme per salvare un neonato

aggiornamenti