Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia medio piccola

Cockapoo: una razza mista alla conquista del mondo!

Cockapoo

Se vi sembra un nome noto è perché forse lo confondete col Maltipoo.

Come quest’ultimo, anche il Cockapoo (o Spoodle) è un cane di razza mista.

Si tratta in particolare dell’incrocio fra un Cocker Spaniel (Americano o Inglese) e un barboncino.

Anche in questo caso non si tratta di una razza riconosciuta per cui non esiste standard definito.

Conosciamo più da vicino il piccolo Cockapoo, “creato” negli anni Cinquanta negli Stati Uniti, con particolare attenzione alle caratteristiche estetiche, ancora poco conosciuto in Europa, e invece assai in voga in Australia, Nuova Zelanda e Svizzera…

Caratteristiche del Cockapoo

Cominciamo dalla fisicità di questo esemplare.

La taglia è medio-piccola, con un peso che varia tra i 5 e i 10 kg, ma che può arrivare anche a 15, e un’altezza che si aggira tra i 35 e i 38 cm, pur esistendo esemplari “mini” di soli 25 cm.

La corporatura è ben proporzionata.

Il pelo è riccio e morbido – e per fortuna non particolarmente soggetto a caduta, anche se bisogna comunque spazzolarlo di frequente, e assai poco allergizzante.

Le zampe sono moderatamente lunghe, con muscolatura ben sviluppata.

La testa risulta arrotondata, il muso abbastanza lungo e definito, dall’espressione simpatica, gli occhi scuri e vivaci e le orecchie lunghe e cadenti.

La coda è piuttosto lunga e folta, a forma di sciabola.

Il Cockapoo può presentare diversi colori: dal nero al marrone, dal bianco al beige, dall’albicocca al fulvo. Alcuni esemplari presentano macchie più scure su pancia, zampe e orecchie oppure sotto la coda.

Per quanto concerne invece gli aspetti caratteriali, ha ereditato i migliori aspetti della personalità del Cocker e del Barboncino.

È infatti molto dolce e affettuoso, adatto per la vita in famiglia.

Vivace, socievole e mansueto, non è mai aggressivo, è ha un temperamento stabile e solare, dunque adatto sia ai bambini, coi quali ama trascorrere il tempo e giocare, che alle persone anziane.

Inoltre lega bene con altri cani, e con gatti e altri animali si dimostra ben tollerante.

La sua fedeltà e affezione sono chiaramente pregi, ma il rovescio della medaglia è che soffre molto la solitudine e la lontananza dai suoi cari, per cui è bene non lasciarlo per troppe ore da solo.

Inoltre, se è vero che per le sue dimensioni contenute si adatta perfettamente alla vita d’appartamento, è vero pure che il suo temperamento energico e giocherellone richiedono una certa attività fisica quotidiana.

Dunque sì a lunghe passeggiate (anche per evitare il sovrappeso dovuto a una vita troppo sedentaria e alla golosità di questo piccoletto), a giochi all’aria aperta e ad attività ludiche sempre diverse, che puntino anche sull’olfatto, molto sviluppato in questo esemplare.

Come pure sull’intelligenza, la rapidità di apprendimento, la curiosità, la capacità di osservazione e di adattamento.

Addestramento e allevamenti di Cockapoo

Come si diceva, in Italia non è una razza ancora particolarmente diffusa.

Alcuni allevatori si trovano in Toscana e in Veneto.

Il prezzo di un cucciolo oscilla tra i 300 e i 700 euro.

A proposito di cuccioli, necessitano sin da subito di un’educazione ferma e rigorosa perché l’energia e l’esuberanza non prendano il sopravvento!

Ma si tratta di esemplari facilmente addestrabili, propensi ad un’educazione positiva fatta di coccole e premi.

Al bando, come per tutti, la violenza: quando sbaglia è importante usare una parola comando di dissuasione, come un “no” deciso, cercando di ignorarlo per qualche istante, lasciandogli il tempo di riflettere sull’accaduto.

Salute e cura del Cockapoo

Il Cockapoo ha una salute forte e robusta, con un’aspettativa di vita che va dai 13 ai 15 anni.

Non soffre di specifiche patologie, ma, come ogni animale domestico, ha bisogno di controlli periodici.

Particolare attenzione richiede la pulizia delle orecchie –lunghe e cadenti – onde evitare infiammazioni e infezioni.

E come sempre: cura del manto, degli occhi, dei denti, questi ultimi soprattutto per evitare la formazione di tartaro, e degli artigli.

Attenzione anche al freddo: per il Cockapoo, nei mesi invernali, è meglio munirsi di cappottino per le uscite quotidiane.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)
error: © copyright dog.it