Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia media taglia medio piccola

Il cane siciliano che somiglia al levriero: ecco il Cirneco dell’Etna

Cirneco dell' Etna

 Anche se fisicamente ricordare un Levriero, il Cirneco dell’Etna ha molte differenze con questa razza, a cominciare dalle origini, in merito alle quali sono almeno 3 le ipotesi.

La prima è che sarebbe esistito già nel 1000 a. C. nell’antico Egitto, e ciò spiegherebbe anche la sua somiglianza con il Pharaon Hound (cane dei faraoni), dal quale molto probabilmente discende.

La seconda teoria è che abbia parentele col Podenco ibicenco (di Ibiza).

In terza battuta, si ritiene che il Cirneco dell’Etna sia una razza autoctona della Sicilia, come dimostrerebbero il ritrovamento di una statuina che raffigura un cane di questa razza nei pressi di Siracusa risalente circa al 4000 a.c., oltre alla sua presenza su monete siciliane risalenti al VI-III secolo a.C.

Vediamo adesso nel dettaglio quali sono le caratteristiche fisiche e psicologiche di questo cane…

Carattere e fisicità del Cirneco dell’Etna

Da sempre adoperato per la caccia di lepri e conigli, questo cane al di fuori dal nostro paese è quasi sconosciuto.

Eppure si tratta di un ottimo guardiano e un fantastico animale domestico.

Sebbene somigli, come detto, ai Levrieri, rispetto a questi, che cacciano con la vista, il Cirneco usa sia olfatto che vista.

È inoltre classificato come cane primitivo, per cui ha subito poche modifiche nel tempo, conservando un aspetto molto simile all’originale: robusto, asciutto, snello, slanciato e allo stesso tempo elegante.

La linea superiore del tronco è rettilinea.

Il petto è piuttosto stretto con costole leggermente cerchiate. La coda è più spessa alla base.

Il tartufo grande e rettangolare può essere color carne o marrone più o meno scuro.

Il muso non è mai più corto della lunghezza del cranio.

Gli occhi sono piccoli, di colore ocra, ambra o nocciola (mai grigi, marroni o gialli).

Le orecchie sono alte, vicine e triangolari.

Il pelo è corto, denso, liscio e può avere tutte le sfumature di fulvo, oppure essere fulvo e bianco, fulvo misto a peli più chiari e più scuri.

Il Cirneco dell’Etna maschio da adulto è alto tra i 46 e i 50 cm, e pesa tra i 10 e i 13 kg. Le femmine sono alte tra i 44 e i 48 cm e pesano tra gli 8 e i 10 kg. Si tratta dunque di un cane di taglia medio-piccola.

Caratterialmente si tratta di un animale socievole ma allo stesso tempo indipendente, gentile e affettuoso con i proprietari, intelligente, un po’ diffidente con gli estranei (aspetto che può essere migliorato facendolo socializzare sin da cucciolo).

E’ inoltre un esemplare che non richiede particolari attenzioni, fatta eccezione per l’attività fisica, che deve essere costante perché resti sano e psicologicamente equilibrato: corsa, riporto, giochi di attivazione mentale, giochi che coinvolgono l’olfatto sono ottime proposte per questi cani.

Infine, il Cirneco di un’ottima salute e ha un’aspettativa di vita di circa 15 anni, anche se diversi esemplari arrivano tranquillamente a 20 anni.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (3 voti)