Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia grande

San Bernardo, cane assai noto e molto amato…

san-bernardo

Difficile trovare un’altra razza così immediatamente riconoscibile come il San Bernardo: scopriamola sia fisicamente che caratterialmente…

Un fisico non da poco: ecco il San Bernardo

Alto, massiccio e con una testa enorme, è tuttavia buono ed elegante. 

Non ha grandi esigenze di movimento per cui può vivere in appartamento, a patto che abbia i suoi spazi: può arrivare a pesare 100 chili, per cui la vita in un luogo ristretto è fortemente sconsigliata.

Per questo, ma non solo, si tratta di un animale un po’ complesso da gestire, anche dal punto di vista economico, e dunque è poco raccomandato come primo cane: la sua forza è notevole, e ritrovarselo a tirare o disobbedire non è affatto piacevole!

La complessità di gestione è dovuta anche ad altre caratteristiche:

  • perdita di pelo importante (bisogna spazzolarlo regolarmente, possibilmente con spazzole e pettini di diversa durezza per riuscire a raggiungere tutti i diversi tipi di pelo)
  • perdita abbondante di bava
  • bisogno di un’accurata pulizia degli occhi e delle orecchie
  • necessità speciali durante i periodi caldi: riparo durante le ore più afose, pochissimo movimento, tantissima acqua fresca se si vogliono evitare i colpi di calore a cui è molto esposto (via libera invece ai luoghi freddi e innevati, nei quali del resto ha origine)
  • predisposizione alla torsione dello stomaco e alla displasia dell’anca e dei gomiti
  • discreta tendenza a ingrassare.

Carattere e temperamento del San Bernardo

Nato in alta montagna per aiutare le guide alpine a salvare le persone disperse, è naturalmente coraggioso e generoso fino al sacrificio di sé. 

È intelligente e docile, va però addestrato fin da giovanissimo e in modo rigoroso.

Amorevole con la sua famiglia e praticamente perfetto con i bambini, è più diffidente con gli sconosciuti e può anche essere addestrato alla guardia.

Mantiene comunque una sua autonomia di carattere, e se poco socializzato nell’infanzia o addestrato male può diventare aggressivo, fino addirittura ad arrivare al morso.

Non ha problemi a convivere con altri cani e nemmeno con altri animali domestici.

Non ha la tendenza a scappare né a inseguire le prede.

Abbaia poco e solo quando necessario.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (1 voti)