Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità Storie

Cane in città: Berlino è la metropoli europea migliore nella quale vivere

Nonostante si stima che in tutto il mondo vi siano circa 900 milioni di animali domestici che condividono con un umano vita e casa, ci sono ancora città poco dog-friendly.

A fronte di ciò, diverse altre si distinguono perché a misura di cani.

In Europa troneggia sicuramente Berlino.

Una metropoli dove i cani vengono considerati come dei cittadini, visto il numero considerevole di bar, café, hotel e perfino cinema, dove Fido trova spazi appositi, a lui dedicati.

Ormai rari, invece, i luoghi che non ne permettano l’entrata.

Cane in città: a Berlino la vita è più semplice!

Vediamo allora alcuni dei servizi dog-friendly dei quali la città dispone.

Cominciamo dal miglior rifugio al mondo per animali abbandonati.

Il Tierheim Berlin è il più grande rifugio in Europa e il più importante al mondo.

Qui gli animali possono godere di:

  • un centro veterinario specializzato
  • una zona dedicata ad ex animali di zoo e circo
  • un’area per le razze esotiche abbandonate
  • un ricovero per le vittime del commercio illegale.

Il rifugio promuove l’adozione responsabile: ad esempio durante il periodo natalizio l’attività viene interrotta per evitare che gli animali vengano regalati come fossero dei giocattoli (e dopo poco nuovamente abbandonati).

Proseguiamo con laghi, stagni e grandi aree verdi.

Nel quartiere di Grunewald insiste una grandissima area di querce, pini e betulle, con un castello e un lago dove il bagno è riservato ai cani.

Ma non si tratta dell’unico parco che consente ai pet di fare un tuffo, essendoci anche:

  • Jungfernheide
  • Arkenberge
  • Pichelswerder
  • Humboldthain a Mitte
  • Tempelhofer Feld
  • Mauerpark
  • Volkspark Friedrichshain
  • Grundewald.

Visita di Berlino con cane al seguito

Molto ospitali i berlinesi anche con i turisti che visitano la città col cane al seguito.

E allora perché non approfittare di questo periodo pasquale per un bel viaggetto?

Aggiungiamo allora un altro paio di informazioni utili per i viaggiatori.

Rispetto al trasporto pubblico, sia sui treni che in bus che in metro o tram, tutti i cani possono salire, indipendentemente dalla taglia (ovviamente qui rispettando le norme della buona educazione o senso civico, come trasportino e guinzaglio o museruola e pagando un biglietto ridotto).

La città può essere visitata anche via acqua.

La compagnia di crociere sul fiume Strern und Kreisschifffahrt accoglie espressamente i cani a bordo dei suoi vaporetti lungo il fiume Sprea, così come le imbarcazioni gestite da Reederei Riedel.

Per gli hotel e i bar: molti sono provvisti di posti e location appositamente riservate ai cani, come pure ristoranti, birrifici e negozi di abbigliamento.

Attenzione invece a supermercati e negozi di alimentari, asili nido, cinema, musei e piscine.

Qualora non sia possibile condurre il cane con sé, il personale degli alberghi per cani a quattro stelle Four Dogs a Berlino-Köpenick, per esempio, possono prendersi cura degli amici a quattro zampe giorno e notte, come anche Amicanis a Berlino-Wilmersdorf che offre una cura completa.

In alternativa è sempre possibile prenotare un dogsitter, perché portare un cane in una città come Berlino è sempre una piacevole scoperta, per voi e per lui!

Leggi anche:

Cacca di cane: c’è chi si nasconde per farla, e chi guarda il padrone negli occhi!

Giuseppina Russo

Il cane non sta bene, il parroco dice messa tenendolo sulle ginocchia

Monica Nocciolini

Lascia la portiera dell’auto aperta e al suo ritorno fa un piacevole incontro

dogitpanel

D’improvviso l’incendio. Il cane Roux salva i vicini dalle fiamme

Monica Nocciolini

Il suo umano è morto nel crollo in miniera, ma il cane non lo sa e ogni giorno lo aspetta piangendo

Monica Nocciolini

Cuccioli neonati abbandonati in un campo, li avevano rinchiusi in un forno da cucina

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it