Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità Storie

Cane in città: Berlino è la metropoli europea migliore nella quale vivere


Nonostante si stima che in tutto il mondo vi siano circa 900 milioni di animali domestici che condividono con un umano vita e casa, ci sono ancora città poco dog-friendly.

A fronte di ciò, diverse altre si distinguono perché a misura di cani.

In Europa troneggia sicuramente Berlino.

Una metropoli dove i cani vengono considerati come dei cittadini, visto il numero considerevole di bar, café, hotel e perfino cinema, dove Fido trova spazi appositi, a lui dedicati.

Ormai rari, invece, i luoghi che non ne permettano l’entrata.

Cane in città: a Berlino la vita è più semplice!

Vediamo allora alcuni dei servizi dog-friendly dei quali la città dispone.

Cominciamo dal miglior rifugio al mondo per animali abbandonati.

Il Tierheim Berlin è il più grande rifugio in Europa e il più importante al mondo.

Qui gli animali possono godere di:

  • un centro veterinario specializzato
  • una zona dedicata ad ex animali di zoo e circo
  • un’area per le razze esotiche abbandonate
  • un ricovero per le vittime del commercio illegale.

Il rifugio promuove l’adozione responsabile: ad esempio durante il periodo natalizio l’attività viene interrotta per evitare che gli animali vengano regalati come fossero dei giocattoli (e dopo poco nuovamente abbandonati).

Proseguiamo con laghi, stagni e grandi aree verdi.

Nel quartiere di Grunewald insiste una grandissima area di querce, pini e betulle, con un castello e un lago dove il bagno è riservato ai cani.

Ma non si tratta dell’unico parco che consente ai pet di fare un tuffo, essendoci anche:

  • Jungfernheide
  • Arkenberge
  • Pichelswerder
  • Humboldthain a Mitte
  • Tempelhofer Feld
  • Mauerpark
  • Volkspark Friedrichshain
  • Grundewald.

Visita di Berlino con cane al seguito

Molto ospitali i berlinesi anche con i turisti che visitano la città col cane al seguito.

E allora perché non approfittare di questo periodo pasquale per un bel viaggetto?

Aggiungiamo allora un altro paio di informazioni utili per i viaggiatori.

Rispetto al trasporto pubblico, sia sui treni che in bus che in metro o tram, tutti i cani possono salire, indipendentemente dalla taglia (ovviamente qui rispettando le norme della buona educazione o senso civico, come trasportino e guinzaglio o museruola e pagando un biglietto ridotto).

La città può essere visitata anche via acqua.

La compagnia di crociere sul fiume Strern und Kreisschifffahrt accoglie espressamente i cani a bordo dei suoi vaporetti lungo il fiume Sprea, così come le imbarcazioni gestite da Reederei Riedel.

Per gli hotel e i bar: molti sono provvisti di posti e location appositamente riservate ai cani, come pure ristoranti, birrifici e negozi di abbigliamento.

Attenzione invece a supermercati e negozi di alimentari, asili nido, cinema, musei e piscine.

Qualora non sia possibile condurre il cane con sé, il personale degli alberghi per cani a quattro stelle Four Dogs a Berlino-Köpenick, per esempio, possono prendersi cura degli amici a quattro zampe giorno e notte, come anche Amicanis a Berlino-Wilmersdorf che offre una cura completa.

In alternativa è sempre possibile prenotare un dogsitter, perché portare un cane in una città come Berlino è sempre una piacevole scoperta, per voi e per lui!

Credits Foto: Pixabay.com

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Otto cani e due cuccioli liberati dal casolare degli orrori a Martina Franca. Un cucciolo non ce l’ha fatta

Monica Nocciolini

“Per me può anche morire”. La storia di Tesca, 41 kg di amore mai apprezzata dal suo umano

aggiornamenti

Adotta il cane in rifugio, poi gli lega un masso al collo e lo getta in mare

Monica Nocciolini

I suoi umani in vacanza, Lilli scappata per paura dei botti e ritrovata morta di paura e freddo sotto un ponte

Michele Urbano

Questo cane vive con la sua umana in uno degli appartamenti più piccoli al mondo

aggiornamenti

Due cani abbandonati legati e senza cibo, lei non ce l’ha fatta

Monica Nocciolini