Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Alimentazione Cura Prevenzione Salute

Probiotici per cani: gli amici dell’intestino!

A tutti i proprietari capita di avere a che fare, almeno una volta nella vita di Fido, con diarrea o stitichezza.

Non è infrequente che contro questi problemi venga suggerita l’assunzione di probiotici.

D’altronde largamente utilizzati pure nella medicina umana.

Essi svolgono un effetto benefico sulla flora intestinale, regolarizzando il transito del cibo, le fermentazioni e l’assorbimento.

Il loro utilizzo rende le feci normali, riequilibrando diarrea e/o stitichezza.

In commercio li si trova solitamente sotto forma di compresse o polvere.

Tuttavia, prima di procedere con la descrizione delle offerte del mercato, è bene capire la differenza che sussiste tra probiotici per cani e prebiotici.

Probiotici per cani o prebiotici?

La differenza in realtà sussiste:

  • i prebiotici sono molecole, di solito di origine vegetale, che arrivano nell’intestino del cane ma non hanno nessun effetto, e non vengono assorbite dall’animale che non è in grado di digerirle (per questo si possono tranquillamente aggiungere al pasto). A dispetto dell’indigeribilità, essi nutrono alcuni tipi di batteri che vivono normalmente nell’intestino di Fido. I batteri “buoni”, e non anche quelli indesiderati. Si tratta di molecole come l’inulina, il lattulosio, i beta-glucani.
  • i probiotici, invece, sono dei batteri (ovviamente non patogeni) vivi. Poiché l’apparato digerente del cane potrebbe ucciderli è necessario somministrarli sempre e solo a stomaco vuoto (i processi digestivi allungano i tempi di permanenza e accrescono il ph acido, che li uccide).

Altra differenza è che, mentre i prebiotici possono essere assunti con alcuni alimenti vegetali, è praticamente impossibile prendere i probiotici con la dieta, soprattutto perché viene fornito un alimento cotto, e la cottura li ha uccisi. L’unica alternativa sono gli integratori.

Probiotici e prebiotici in commercio

E passiamo adesso ad esaminare alcuni prodotti disponibili, partendo dai probiotici:

  1. Nucleovis LB: prodotto che somma ai probiotici una serie di nucleotidi che hanno la funzione di stimolare la sintesi proteica e, conseguentemente, di favorire l’attività del sistema immunitario del cane, aumentando la proliferazione della popolazione cellulare immunitaria. È un prodotto particolare e adatto soprattutto ai cani deboli. Il consiglio però è di valutare col veterinario l’eventuale somministrazione
  2. ProPlan FortiFlora: probiotico puro, di notevole effetto, è indicato, subito dopo gli antibiotici prescritti dal veterinario, nelle situazioni di gastroenterite, diarrea, stress, enteriti acute e problemi di defecazione, specialmente nei cuccioli.

Continuiamo con dei prodotti combinati, o simbiotici, che cioè comprendono sia prebiotici che probiotici:

  1. Enteromicro Complex: va fornito a stomaco vuoto perché abbia la sua massima efficacia (altrimenti avrà semplicemente l’effetto di un prebiotico)
  2. Synbiotic D-C: vale quanto detto prima per la somministrazione; è indicato in caso di assunzione di antibiotici, stress, cambio della dieta e recupero post-operatorio.

E concludiamo dicendo che esistono anche degli snack (che si possono utilizzare come premi, e sono pensati apposta per i cuccioli). Non contengono probiotici per cani ma, oltre ad una serie di integrazioni, anche prebiotici, che aiutano a regolarizzare il movimento intestinale: troppo blandi nel caso in cui Fido presenti questioni serie, è però utile se si palesano problemi lievi e transitori.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)
error: © copyright dog.it